Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

5° pole consecutiva per Harada e la sua Aprilia!

5° pole consecutiva per Harada e la sua Aprilia!

Con questa, conquistata con un giro perfetto e con gomme da gara sul difficile circuito dell´Estoril, le pole position appannaggio di Tetsuya Harada in questa stagione 2001 sono ben sei (19 in carriera), le ultime cinque consecutive! Il record di Biaggi, che nel ´95 portò la sua Aprilia in davanti a tutti in prova per sette volte di seguito non è quindi più così lontano. Il suo rivale nel campionato, l´altro giapponese Katoh si è classificato alle sue spalle precedendo le altre Aprilia di McWilliams, Nieto e Melandri.

Tetsuya Harada (MS Aprilia Racing) #31 Pole-position in 1´41´993

´Non c´è male, sono contento soprattutto considerando che ho ottenuto il mio miglior tempo utilizzando gomme da gara. Il che non significa assolutamente che la gara non sarà molto difficile, ma credo che si possa guidare sul passo di 1´42´ e che questo consenta -io almeno lo spero- di lottare per il successo. Questa è una pista dove è molto difficile staccare gli altri perché con tutte questa frenate dure i recuperi sono agevoli, lo sono meno, però i sorpassi. Inoltre ci sono troppi piloti che stanno in pista ad aspettare chi è più veloce e lo fanno andando troppo piano e creando pericoli oltre che ostacoli a chi sta tirando: devono smetterla e imparare a girare da soli se vogliono davvero diventare dei piloti´.

Marco ´Macio´ Melandri (MS Aprilia Racing) # 5 Quinto tempo in 1´42´706

´Alla fine avevo tre caschi rossi il che significava che avevo un ritmo da pole position, so che in quel giro avrei potuto fare molto bene, ma ho mollato perché c´è un pilota che rende le cose molto pericolose, che mi aspetta quando esco e mi segue, poi quando mi metto a tirare si butta davanti rischiando di far cadere tutti e due. Deve smetterla, o prima o poi succederà un incidente e qualcuno si farà male. Tornando a noi la moto non è a posto: si muove, va un po´ dove vuole lei, non si guida bene come piacerebbe a me. Io ho seguito un po´ Katoh e ho visto che lui, rispetto a me, sembra su un binario. Speriamo di riuscire a sistemare la ciclistica perché in queste condizioni un giro forte lo fai anche, ma una gara proprio no´.

Jeremy McWilliams (MS Aprilia Racing) #99 Terzo tempo in 1´42´451

´C´è un problema: ci sono troppi piloti lenti che creano ostacoli e alla fine io sono caduto proprio per evitare di farmi rovinare il giro da uno di questi ´turisti´: ho allungato la frenata per cercare di liberarmene prima della curva così da non perdere il giro buono, ma ho esagerato un po´ e sono finito largo e poi in terra. Peccato, ma in fondo il tempo non è male, la posizione pure e credo di avere la possibilità di disputare una bella gara domani. È molto diverso da come era la 500: là i piloti sono più abituati a guidare da soli, non passano il loro tempo ad aspettare qualcuno che li aiuti stando loro davanti´.

Aprilia

Tags:
250cc, 2001, Grande Premio Marlboro de Portugal, QP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›