Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gran Premio del Portogallo - Estoril - gara 250

Gran Premio del Portogallo - Estoril - gara 250

Purtroppo le promesse delle prove questa volta non sono state confermate la domenica e né Marco Melandri, né Tetsuya Harada hanno potuto mettere le proprie ruote davanti al giapponese Katoh che dopo due sconfitte torna a vincere. Purtroppo per riuscire a vincere su una pista particolarmente difficile sarebbe servita una messa a punto perfetta, che invece non è stata trovata. Il campionato, con altre cinque gare ancora da disputare, resta però aperto, mentre il testa a testa Aprilia/Honda nella classifica per costruttori continua più serrato che mai.

Tetsuya Harada (MS Aprilia Racing) #31 Terzo in 45´05´824

´Ho montato una gomma posteriore identica a quella che ci aveva soddisfatto in prova e nel warm-up di stamattina, ma oggi pomeriggio scivolava troppo per permettermi di tenere il ritmo di Marco e Katoh. Inoltre la moto saltellava, un problema che non si era evidenziato nei giorni scorsi. Peccato, ma restano altre cinque prove, il mio distacco è aumentato, ma ancora non sono condannato a perdere e quindi farò il massimo possibile per portare a casa il titolo´.

Marco ´Macio´ Melandri (MS Aprilia Racing) # 5 Secondo in 44´55´457

´E´ stata una gara durissima: sono partito bene e ho provato a stare davanti, a tenere Katoh alle mie spalle perché sapevo che se fossa passato in testa sarebbe probabilmente riuscito ad essere più veloce. Anche quando mi ha passato ho provato a stargli attaccato e per un po´ mi sono anche illuso di poterci riuscire. Poi lui si è messo ad andare semplicemente troppo forte per me e ho dovuto lasciarlo andare: per provarci ci ho provato, ma ho preso anche dei rischi esagerati. La scelta era tra cadere e arrivare secondo: ovvio che abbia scelto di finire la corsa. In fondo la seconda posizione mi soddisfa perché in prova eravamo messi decisamente peggio, però io corro per vincere le gare e per riuscirci qui avremmo dovuto poter disporre di una moto messa a punto alla perfezione, cosa che non avevamo. Sì, questa per noi è una pista particolarmente difficile per via delle molte curve da prima marcia: il motore Aprilia è un po´ più brusco in erogazione e ovviamente dove ci sono tante accelerazioni come qui ne soffriamo. Le prossime gare si disputeranno invece su piste dove potremo puntare a vincere´.

Jeremy McWilliams (MS Aprilia Racing) #99 Quinto in 45´15´380

´C´è poco da dire, basta guardare la gomma posteriore per capire cosa sia accaduto: ci sono dei buchi che arrivano alla carcassa… In curva la moto scivolava, sul dritto non potevo aprire il gas, che potevo fare?´.

Aprilia

Tags:
250cc, 2001, Grande Premio Marlboro de Portugal, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›