Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi domina le prove a Valencia

Rossi domina le prove a Valencia

Valentino Rossi è il protagonista della giornata di oggi. Con tutta la sua calma il pilota Honda ha controllato la sessione di prove della classe 500 dall´inizio alla fine. Il suo miglior tempo, 1´35.434 potrebbe comunque venir migliorato domani, salvo in caso di pioggia, e le previsioni non preannunciano nulla di buono sul circuito. Max Biaggi è stato uno dei piloti che più si è battuto per adattarsi alle condizioni, molto scivolose, della pista oggi. Un´escursione fuori strada, sull´erba, all´inizio della sessione non ha aiutato il morale del romano che non ha trascorso davvero un buon pomeriggio, visto che non è riuscito a piazzarsi fra i primi quattro.

La posizione di Rossi in cima alla classifica dei tempi delle prove non sembra essere in particolare pericolo, anche se sia Alex Barros che Loris Capirossi, si sono abbastanza avvicinati a Rossi e hanno chiuso le prove rispettivamente secondo e terzo. Sete Gibernau ha dimostrato che i miglioramenti apportati alla sua Suzuki stanno cominciando a dare buoni risultati, visto che è riuscito a raggiungere le Honda in prima fila con il suo quarto posto.

´Oggi le qualifiche non sono andate male,´ ha detto Rossi. ´Abbiamo lavorato sull´assetto, sulle gomme e sulle sospensioni ma non siamo ancora al 100 per cento e domani cercheremo di fare ancora meglio. Credo che con uno sforzo in più noi potremmo abbassare il tempo fino a 1´34´.

Ukawa ha disputato delle buone prove ed è riuscito a conquistare la testa della seconda fila - il quinto tempo, quindi - proprio davanti a Biaggi, solo sesto. Roberts dopo molti tentativi è riuscito a piazzarsi in settima posizione davanti a McCoy, che ha dato spettacolo non solo in pista ma anche davanti ai box con le sue solite manovre selvagge che vedono come principale protagonista la sua ruota posteriore.

Lo spagnolo Checa si deve accontentare della nona posizione e guida così la terza fila che vede insieme a lui anche il trio giapponese composto da Abe, Nakano e Haga. Criville caduto questa mattina nelle prove libere è riuscito comunque a correre nel pomeriggio e a qualificarsi tredicesimo.

Melandri ha guidato l´attacco delle Aprilia nella classe 250 contro il leader del Campionato Katoh, e mentre il giovanissimo pilota si fermava per una caduta non grave, i suoi colleghi del team italiano completavano la prima fila. Il compagno di squadra di Melandri, Harada è stato il secondo più veloce e ha combattuto contro i piloti di casa Fonsi e Debon, del Valencia Circuit Aspar Team, che hanno chiuso rispettivamente in terza e quarta posizione. Queste performances molto incoraggianti dimostrate dal duo spagnolo si completano con la bella prestazione del bravo McWilliams, sempre su Aprilia, quinto proprio davanti a Katoh che non è riuscito ad andare oltre il sesto posto, precedendo però un´altra Aprilia e cioè quella del pilota italiano privato, Rolfo.

Toni Elias esce a testa alta da una bella battaglia per la pole provvisoria nella classe 125. Elias è stato il primo pilota a girare sul circuito Ricardo Tormo sotto 1´41´ per la classe 125: il suo ultimo miglior tempo di 1´.40´910 si è dimostrato imbattibile per i due italiani, Sanna e Borsoi, che si sono lanciati all´attacco proprio negli ultimi minuti di prove, entusiasmando il pubblico. Il francese Arnaud Vincent, si è dovuto accontentare della seconda fila visto che Sanna, Borsoi e Poggiali si sono appropriati rispettivamente della seconda, terza e quarta posizione sottolineando la grande voglia di riscossa degli italiani, tutti a caccia di Elias.

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›