Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

5 Aprilia a caccia di Elias

5 Aprilia a caccia di Elias

Sono ben cinque le Aprilia che tallonano lo spagnolo leader del campionato, la prima, quella di Simone Sanna a soli 16 millesimi…

Simone Sanna #16 (Safilo Oxydo Race) secondo tempo per il toscano che al termine dell´ultimo turno di prove ufficiali ha conquistato una posizione che lo soddisfa in pieno poiché gli garantisce di poter scattare dalla prima fila: ´Bene, bene sono proprio contento. Sono staccato di 16 millesimi, il mio numero è il 16, direi che è perfetto, tanto della pole poco m´importa. La cosa davvero importante, infatti, è partire in prima fila, la pole la facciano pure gli altri, conta nulla. Intendiamoci: se viene, benissimo, ma senza stare a dannarsi per cercarla. Per la gara mi sento pronto: tutto funziona a dovere e sia io, sia la moto siamo in forma´.

Lucio Cecchinello #9 (MS Aprilia LCR) il terzo posto lascia soddisfatto, anche se non particolarmente felice il pilota veneto cresciuto a Bologna che ha qualcosa da dire sulla situazione che si crea alla fine delle prove della 125: ´Tutte le volte che mi metto a tirare, alle mie spalle si crea una sciame (la parola sciame rende perfettamente l´idea di quello che accade negli ultimi minuti di prove della 125) di piloti che mi sfruttano come riferimento e che quindi hanno dei vantaggi. Inoltre in quell´ultimo giro ho commesso un errore che mi è costato un decimo o due: se la moto non mi si fosse intraversata un po´ dietro avrei potuto ottenere la pole. Comunque sia, primo o terzo in prova non fa poi una grande differenza, in gara invece… Ora faremo così: siccome con una moto mi trovo meglio nella guida, sull´altra il motore spinge di più, farò un cocktail mettendo il motore migliore sul telaio migliore. Dovrebbe essere la scelta migliore´.

Max Sabbatani #11 (Bossini Fontana Racing) altra prima fila per il pilota più leggero del campionato che abbassando di oltre un secondo il suo tempo di ieri è riuscito a chiudere con la sua Aprilia Rsw la prima fila: ´Il tempo l´ho ottenuto all´ultimo giro, è stata una prestazione migliore della media, ma mi consente di partire ancora in prima fila e qui di l´accolgo con soddisfazione. Mi sento abbastanza a posto per la gara, piuttosto speriamo che non piova poiché quando due anni fa corremmo sul bagnato, anzi sotto il diluvio, qui fu una gara ad eliminazione con una sacco di cadute´.

Gino Borsoi #23 (LAE UGT 3000) ieri era in prima fila, ma il sesto tempo rende comunque onore al pilota veneto ancora molto sofferente per lo scafoide fratturatosi a Brno: ´Se devo proprio essere sincero dirò che mi sarebbe proprio piaciuto riuscire a mantenere la prima fila, ma in queste con dizioni non ce la faccio: nelle due curve lente dove si deve frenare molto la mano mi fa male e non riesco a ´pinzare´ come si dovrebbe. Fossi stato più in forma avrei potuto girare un paio di decimi in meno, ilo che mi avrebbe garantito la prima fila. Ci tenevo anche perché avrei voluto ringraziare la mia squadra e la gente della Clinica Mobile con una prima fila: ultimamente passo più tempo tra fisioterapisti e medici che a casa…´.

Aprilia

Tags:
125cc, 2001, Gran Premio Marlboro de la Comunitat Valenciana, QP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›