Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Locatelli ottimo terzo

Locatelli ottimo terzo

Roberto Locatelli #15 (MS Eros Ramazzotti Racing) 3° in 1´36´946

I segnali di risveglio c´erano da tempo, oggi il colpo da campione. D´altronde Roberto Locatelli è campione del mondo della 125 in carica, un risultato che nessuno può ottenere per caso. Una delle sue vittorie lo scorso anno la conquistò proprio qui a Valencia: ´Oggi abbiamo lavorato bene, sono proprio soddisfatto. Anche negli altri Gp avevamo messo lo stesso impegno e la stessa passione, ma questo è un risultato importante che ci dà morale e che finalmente premia il duro lavoro. Questo schieramento di partenza così inusuale dimostra che anche le squadre meno grandi, non interne alle fabbriche possono fare bene, molto bene. A volte nella ricerca della messa a punto si trovano le soluzioni con facilità e presto, altre volte si imboccano vicoli ciechi e si perde la strada maestra: questa volta la direzione giusta per lavorare sulle regolazioni di motore e ciclistica l´abbiamo presa subito. Qui la moto conta parecchio ed è importante averla bene a puto per potersi esprimere come pilota ´.

Roberto Rolfo #44 (Safilo Oxydo Race) 10° in 1´37´553

Il decimo tempo, la terza fila non è una costante per il privato più veloce del mondo che invece questa volta dovrà scattare col decimo tempo. Ma il torinese è sicuro di sé e tranquillo perché il tempo realizzato è soltanto un aspetto, il più appariscente, delle prove: ´Anche questa volta io e la squadra abbiamo lavorato bene per la messa a punto. Infatti mi sentivo a mio agio nella guida ed ero convinto di poter abbassare il mio tempo, ma alla fine c´era tropo traffico. Siamo a posto, ma devo riuscire ad essere più veloce nella parte centrale del tracciato e credo che domani in gara con gli altri piloti in pista ci riuscirò: il ritmo dovrebbe essere la mia forza, come sempre´.

Franco Battaini #21 (MS Eros Ramazzotti Racing) 11° in 1´37´653

Una caduta innocua per la salute ha però creato una bella montagna di problemi al pilota bresciano che ha così perso molto tempo: ´La caduta iniziale, alla seconda curva del primo giro mentre ero in piena fase di rodaggio del motore, mi ha ovviamente creato qualche difficoltà supplementare. Dopo c´è valuto un po´ perché riprendessi il ritmo e la giusta confidenza. Sono così soddisfatto del risultato e della messa a punto della moto. Spero in una bella gara´.

Aprilia

Tags:
250cc, 2001, Gran Premio Marlboro de la Comunitat Valenciana, QP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›