Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Katoh tra i leoni Aprilia

Katoh tra i leoni Aprilia

Ventesima pole-position per Tetsuya Harada (19 in 250, 1 in 500) che nella tana del lupo-Honda ha piazzato proprio in extremis, quando già Katoh stava festeggiando, la zampata del leone riconquistando la posizione di vertice che gli apparteneva fin dalle prime prove di ieri. Immediatamente alle spalle dei due giapponesi si sono piazzate le altre due Aprilia Rsw 250 dell´MS Aprilia Racing guidate da Marco Melandri e Jeremy McWilliams a chiudere una prima fila dove le moto costruite nel Reparto Corse di Noale sono tre su quattro. Unico vero dubbio le condizioni fisiche di Harada che ancora soffre per un´influenza piuttosto debilitante.

Tetsuya Harada (MS Aprilia Racing) #31 Pole-position in 1´52´789

´Sono molto contento di essere riuscito a conquistare la pole-position qui a Motegi, ma il mio problema è che non sono fisicamente in gran forma: un giro, in queste condizioni, riesco a farlo senza problemi, ma per tutta una gara sarà molto difficile riuscire a mantenere un ritmo elevato. Speriamo che questa notte mi aiuti a guarire. La moto va bene, vedremo come starò domani´.

Marco ´Macio´ Melandri (MS Aprilia Racing) # 5 terzo tempo in 1´53´115

´Va abbastanza bene, sono fiducioso e anche soddisfatto perché rispetto alla giornata di ieri siamo riusciti a migliorare abbastanza nettamente. Inoltre alla fine avrei anche potuto fare qualcosa di meglio se non fosse caduto Yuzy sporcando l´asfalto: io ho visto che non era pulito e ho mollato. Non volevo rischiare di cadere per una posizione migliore visto che comunque ero già in prima fila. Ora abbiamo soltanto qualche dubbio sulla scelta delle gomme, ma come regolazione delle sospensioni abbiamo compiuto un buon progresso: quando le cose il sabato vanno meglio che al venerdì io sono sempre fiducioso perché significa che si è imboccata la strada giusta´.

Jeremy McWilliams (MS Aprilia Racing) #99 quarto tempo in 1´53´564

´Sono quarto come al solito: magari un po´ più vicino, ma sempre quarto. Devo accettare di non poter essere più veloce di quei tre, di Harada, Katoh e anche di Melandri, ma in fondo sono il migliore di tutti gli altri. Per ora accontentiamoci, poi vedremo di fare di più'.

Aprilia

Tags:
250cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›