Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Biaggi e Checa parlano della Yamaha M1 a quattro tempi e del campionato del mondo di MotoGP

Biaggi e Checa parlano della Yamaha M1 a quattro tempi e del campionato del mondo di MotoGP

Max Biaggi e Carlos Checa hanno effettuato le presentazioni delle loro rispettive squadre. Lo spagnolo lo ha fatto giovedì a Sant Sadurní d´Anoia, a 30 km da Barcellona, e l´italiano ha presentato la sua squadra 24 ore dopo, a Milano. Biaggi parla di come ha dovuto modificare il suo stile di guida: ´Ll´entrata in curva è completamente diversa, con riguardo alla 500 con la quale correvo prima. Con la quattro tempi, entri con una maggiore lentezza in confronto alla 500, c´è molto freno motore sulla ruota posteriore, così non devi tirare tanto forte con il freno anteriore. Una volta che mi sarò abituato a questa sensazione diversa, diventerà per me la maniera normale di guidare, ma per ora continuo ad imparare. Adesso, la Yamaha sta lavorando per offrirmi un motore con un minor freno motore che dovrà essere più comodo per me, e potrò provare questo motore alla fine di questo mese´.

Carlos Checa ha una maggiore esperienza con le moto a quattro tempi, anche se non le ha mai guidate in gara. ´Non ho mai corso in sella ad una quattro tempi, avevo la R1 solo per divertirmi. Per me era un hobby, perché ci divertivamo a modificare la moto per circuito. A scuola ho studiato ingegneria, e quindi mi piacciono molto queste cose. Una volta messa a punto la moto, avevo la possibilità di fare dei giri veramente rapidi; attualmente avrei preferito il feeling della R1 a quello della 500. E anche la moto mi ha aiutato a capire come guidare una quattro tempi. La quattro tempi ha una maggiore trazione, sia all´entrata sia all´uscita della curva. Il freno motore ti aiuta a piegare la moto sul suolo all´entrata della curva, e puoi usare una maggiore velocità nel passaggio della curva, anche se per ottenerlo è necessario molto lavoro ed una elevata concentrazione. E quando dai gas, la potenza è molto morbida e progressiva, cosa che ti permette di dare gas con anticipo. Per questo motivo preferisco le quattro tempi´.

Al momento di confrontare la progressione della M1 con quella delle altre moto a quattro tempi e con quelle a due tempi che gareggeranno nel campionato di MotoGP, Carlos Checa si esprime in questi termini: ´sarà un anno molto strano, perché ci saranno molte combinazioni di moto. Negli ultimi anni abbiamo lavorato con le due tempi V4 con gomme Michelin, adesso avremo tre, quattro e cinque cilindri a quattro tempi, oltre alle 500, e tre diverse marche di pneumatici. Penso che sarà positivo, ma ci vorrà del tempo per sapere quale marca ha fatto la scelta giusta, quale moto dispone della migliore combinazione e quale moto gode del migliore equilibrio generale. Penso che ogni corsa sarà diversa, e ogni diversa moto potrà godere dei propri vantaggi in alcuni circuiti. Per questo motivo sarà un campionato veramente interessante per tutti gli appassionati´.

Da parte sua, Biaggi si riferisce così alla concorrenza: ´credo che abbiamo già un´idea di come si stanno evolvendo le moto. Già sappiamo che la Honda è rapida, ma non sappiamo molto sulla Suzuki e sull´Aprilia. In qualsiasi caso, sono sicuro che la Yamaha continuerà a lavorare per arrivare ad un buon risultato. Abbiamo già una buona messa a punto di base, ma è ancora presto per affermare come sarà il campionato´.

Checa paragona in questi termini la M1 con le 500: ´attualmente, entrambe le moto sono abbastanza simili, e si differenziano solo per il freno motore, per la forma di erogare la potenza e per il peso. Ovviamente, la quattro tempi presenta alcuni svantaggi. Il peso minimo permesso è superiore di 15 kg a quello della 500, e questo peso extra lo noti in occasione delle frenate forti, quindi è necessario un certo tempo per abituarsi. Nei circuiti come Le Mans, dove sono tutte frenate e accelerazioni forti, forse le 500 andranno meglio. Ma la quattro tempi avrà maggiori vantaggi nei circuiti più rapidi. E ovviamente, con la quattro tempi non possiamo fare altro che attendere, e la moto migliorerà giorno per giorno. Siamo in attesa di un motore migliorato per quando cominceremo gli allenamenti a gennaio´.

Max Biaggi valuta positi

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›