Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Sebastián Porto illustra i suoi progetti futuri con la Yamaha da un` Argentina scossa dalla recente crisi

Sebastián Porto illustra i suoi progetti futuri con la Yamaha da un` Argentina scossa dalla recente crisi

In questi giorni, l´argentino Sebastián Porto si appresta a porre fine alle vacanze nella sua città natale, Rafaela, nella provincia di Santa Fe, per tornare in Spagna dove darà inizio alla stagione di preparazione con la sua nuova squadra, la Petronas Sprinta Yamaha, con la quale gareggerà per un altro anno nella classe 250 cc. Porto ha spiegato a motograndprix come sta vivendo i drammatici momenti che attraversa il suo paese e le sue impressioni sulla nuova stagione.

Sebbene a Rafaela non abbiano avuto luogo avvenimenti così drammatici come a Buenos Aires, la capitale, con la confusione politica, economica e sociale che regna con particolare intensità in Argentina da tre settimane, Porto ha dichiarato di sentirsi coinvolto nella crisi e nelle sue conseguenze: ´per quanto riguarda l´aspetto personale, sono molto dispiaciuto, perché voglio bene al mio paese e quanto sta succedendo m´intristisce. Attualmente, in Argentina regna la sofferenza e l´unica cosa che possiamo fare è lavorare, unirci e trovare le forze per cercare di superare questo momento così difficile´. Anche qui a Rafaela si percepisce la preoccupazione. Fino ad un anno fa, la crisi era più palpabile a Buenos Aires, per lo meno nelle sue esternazioni più appariscenti, ma adesso si sta generalizzando´.

A Porto rimangono da trascorrere solo pochi giorni nel suo paese, dato che la settimana prossima tornerà in Spagna per unirsi alla sua squadra, la Petronas Sprinta Yamaha, e dare inizio alla stagione di preparazione: ´alla fine del mese inizierò i primi allenamenti con la mia nuova squadra, a Jerez. Qui, oltre a stare con la mia famiglia, ho approfittato per svolgere la preparazione fisica, in palestra, e cercare di cominciare già con una buona forma fisica´.

L´argentino, di 23 anni, ripone molte speranze nella sua nuova squadra, grazie alla quale potrà disporre di una moto sostanzialmente diversa da quella della scorsa stagione con la squadra Yamaha Kurz: ´a dicembre sono stato in Giappone, per realizzare delle prove private a Suzuka. È stato il primo contatto con la nuova squadra, e le prime impressioni sono state molto buone. Conosco bene colui che sarà il mio direttore dei meccanici, e prima ho potuto parlare con tutti loro, nel paddock. Per quanto riguarda la moto, sarà ancora una Yamaha, ma è completamente diversa dalla moto con kit che conosco. Il telaio ha molte varianti e prima della prima corsa mi ci dovrà abituare´.

Scontento per i risultati della scorsa stagione, nella quale ha occupato il 16º posto in classifica, Sebastián Porto si dimostra convinto che nel 2002 potrà avere un ruolo più importante nell´ambito della classe 250 cc: ´lo scorso anno è stato molto complicato. A metà stagione ho cominciato a non fare più risultato, e spesso la moto si è rotta... ma è ora di cambiare registro. Adesso mi sento coinvolto in un progetto serio, con una moto di fabbrica, e credo che il 2002 sarà un anno importante per me. L´obiettivo è di occupare i primi posti, e mi hanno promesso di fornirmi i mezzi per poterlo ottenere. La squadra sta lavorando a fondo per ottenere una moto competitiva, ci stanno lavorando da un anno; da parte mia, devo apportare la mia esperienza nelle corse e approfittare l´opportunità di poter correre con una moto ufficiale, dopo aver passato molte stagioni con moto kit e standard´.

Tags:
250cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›