Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

McWilliams si prepara per la battaglia di Jerez

McWilliams si prepara per la battaglia di Jerez

Jeremy McWilliams è abituato a non far parte dei favoriti e, fortunatamente per la squadra Proton, l´irlandese si sente a suo agio in questo ruolo. Il veterano pilota ha sostenuto costanti battaglie nelle ultime due stagioni, sia dentro che fuori della pista. Nel 2000 ha situato l´Aprilia 500 bicilindrica al terzo posto a Donington Park e ha conquistato la pole position a Phillip Island mentre la scorsa stagione, su una Aprilia privata della 250 e correndo per coprire le spese, ha vinto il Gran Premio d´Olanda, ad Assen, classificandosi in altre sei occasioni fra i primi cinque. Quando le rivoluzionarie 4 Tempi iniziarono a entrare nel mondo del MotoGP, McWilliams affrontò un´altra difficile stagione su una leggera moto a tre cilindri. Ma all´irlandese piace trovarsi in situazioni difficili e aspetta, soltanto il momento favorevole per assestare di nuovo un duro colpo.

´Per il momento mi tocca il ruolo del perdente, ma è divertente vincere questi piloti con una moto che sembra incapace di farlo, ´ ha ironizzato il pilota irlandese, nella seconda giornata di prove private che la sua squadra sta svolgendo nel circuito di Jerez. ´Se riusciamo a situare la moto fra i primi cinque o sei allora raggiungiamo più di quello che la gente si aspetta. È bello essere coinvolti in qualcosa che non ti aspettavi, ma se dai uno sguardo attorno ti rendi conto che la squadra è aumentata per lo meno due volte nel giro di pochi mesi. Questi piloti sono molto coscienziosi, vogliono vincere a tutti i costi e vogliono situarsi fra i primi. Sicuramente sia io che Nobu li aiuteremo a raggiungere questo traguardo´.

Malgrado l´ottimismo iniziale, McWilliams ammette che mercoledì mattina, prima di provare i pneumatici Bridgestone, si sentiva un po´ scettico riguardo la sua nuova moto. ´Sinceramente ero un po´ nervoso ieri nel salire per la prima volta sulla moto. Devo imparare di nuovo un sacco di cose ma abbiamo ancora 5 tests prima dell´inizio della stagione così spero di essere pronto per quella data. Alla fine della giornata abbiamo ottenuto dei buoni tempi in questo freddo e polveroso circuito, pertanto sono sicuro che saremo capaci di fare meglio. I pneumatici Bridgestone sono buoni e abbiamo a disposizione 80 o 90 differente composti da provare. Abbiamo ancora molto lavoro da fare´.

Si è parlato molto dei buoni tempi ottenuti dalle 4 Tempi, ma McWiliams insiste che le 2 Tempi continueranno il loro ritmo. ´Le gare si vincono fin dal primo giro e, se riesco a partire da una buona posizione, non c´è motivo di non trovarmi fra i piloti dominanti. Siamo abituati a sentire molte cose sulle 4 Tempi. Apparentemente possono andare a 330/km all´ora a Phillip Island, ma consumano molto i pneumatici. Dovremo aspettare la prima gara prima di emettere un giudizio. Quello che mi interessa adesso è migliorare prima dell´inizio del campionato.

Il compagno di squadra di McWilliams, Nobuatsu Aoki è stato oggi a Jerez, così come il suo connazionale Tetsuya Harada, nella sua seconda giornata sulla Honda NSR500. I piloti ufficiali Honda della 250, Emilio Alzamora e Roberto Rolfo, hanno continuato il loro programma di prove così come i piloti della 125, Masao Azuma, Klaus Nohles e Jarno Muller.

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›