Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Chaz Davies: dalla scuola al Campionato del Mondo

Chaz Davies: dalla scuola al Campionato del Mondo

Come gran parte dei suoi coetanei di 14 anni, Chaz Davies è un fan del motociclismo. L´adolescente inglese trascorreva tutte le domeniche insieme alla sua famiglia guardando in televisione il programma dedicato ai Gran Premi, tifando per i suoi piloti favoriti: Valentino Rossi, Daijiro Katoh e Youichi Ui. Comunque, quest´inverno l´interesse di Chaz per lo sport prenderà un´altra piega. Il giovane inglese, che compierà fra poco 15 anni, andrà a Valencia il prossimo 18 febbraio per svolgere il suo primo test con l´Aprilia con la quale disputerà il Campionato del Mondo 2002 nella classe 125 con la squadra Matteoni Racing. Certamente sarà una grande assenza nella scuola ma, come ha spiegato a motograndprix.com nella seguente intervista, la sua scuola, i suoi amici e tutta la sua famiglia saranno presenti in quello che farà durante la stagione.

mgp: Per prima cosa Chaz, come hai fatto ad entrare nel mondo del motociclismo a questa giovane età?

Chaz Davies: Mio padre ha un piccolo circuito e l´associazione di minimoto gli chiese di poter organizzare in questo tracciato una gara del Campionato Inglese. Avevo sei anni e mi entusiasmava moltissimo questo mondo. Nei mesi successivi mio padre mi comprò una minimoto e da allora iniziai a correre.

mgp: Come hai fatto in sette anni a passare dal circuito di tuo padre al Campionato del Mondo?

CD: Trascorsi tre anni correndo sulle minimoto aggiudicandomi tre titoli britannici. Alla fine del 1998 disputai tre gare con una Cagiva da 80cc e nel 1999 ebbi un permesso speciale per disputare l´Aprilia 125 Superchallenge dove conclusi sesto. Inoltre quell´anno stavo imparando a correre su una moto 125 da Gran Premio, prima di guidarla per l´intera stagione lo scorso anno, quando divenni il più giovane vincitore del Campionato Inglese della 125. John Peniston, che lavora per la squadra Matteoni Racing, ci aiutò molto nel Campionato Inglese e ci offrì la possibilità di correre per un Gran Premio. Era quello che desideravamo, così ci mettemmo in contatto con il team attraverso di lui. John parla un po´ d´italiano e ciò ci aiutò molto. Fortunatamente riuscimmo ad arrivare ad un accordo.

mgp: Conosci gli altri piloti con i quali ti batterai quest´anno´

CD: Mi sono battuto con Rodriguez e Smrz nel Campionato Spagnolo e anche con Alvaro Bautista, che quest´anno si troverà nel Campionato del Mondo. In effetti, ho combattuto con lui nel circuito di Jarama. Non ho mai corso con Dani Pedrosa ma spero di essero in grado di batterlo quest´anno dato che è molto veloce e sono sicuro che si situerà fra i primi. Il mio obiettivo primario quest´anno è quello di imparare il più possibile e di finire con posizioni consistenti.

mgp: Che ne pensa la tua famiglia della tua entrata nel Campionato del Mondo?

CD: Sono molto contenti. Ci appassionano i Gran Premi di motociclismo e insieme a miei genitori e a mia sorella vedo tutti i gran premi. Ci piace molto Youichi Ui e proprio l´altro giorno abbiamo commentato come ci sembra strano che nel giro di poco tempo mi troverò a combattere con lui. Attualmente stiamo cercando di trovare una motorhome. L´intenzione è di utilizzarla in Europa e spero che uno dei meccanici si occupi di spostarla da un circuito all´altro.

mgp: E per quanto riguarda i tuoi amici?

CD: I miei amici sono contenti per me, mi invidiano un po´ per il fatto che viaggerò molto. Ho cercato di spiegargli che viaggerò per lavoro e non per diletto. Andrò in questi posti per correre e non avrò tempo di fare nulla.

mgp: Adesso mancano poche settimane al tuo primo test di Valencia. Come ti senti? Nervoso?

CD: Per il momento sono molto contento e non vedo l´ora di provare. Non sto nei panni per la gioia di guidare l´Aprilia. Mi piace guidare ma prima d´ora non avevo mai guidato con una moto appropriata. Sono sicuro che la moto di Matteoni andrà benissimo e non vedo l´ora di provarla per la prima volta ai tests IRTA di Valencia.

Tags:
125cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›