Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

José Luis Cardoso guiderà la MuZ a 4 Tempi nel 2002

José Luis Cardoso guiderà la MuZ a 4 Tempi nel 2002

José Luis Cardoso è arrivato ad un accordo con i responsabili della squadra MuZ per disporre di una delle moto a 4 Tempi che la firma tedesca sta attualmente sviluppando e con la quale ha previsto di competere in questa stagione nella classe del MotoGP.

Il pilota sivigliano si occuperà di sviluppare una moto che attualmente è in piena fase di sviluppo. Cardoso si è dichiarato orgoglioso di far parte del progetto: ´L´idea di lavorare con la moto a 4 Tempi mi piace molto. La possibilità di poter sviluppare una moto nuova e con una squadra che ha esperienza nei motori di Formula 1 è un incentivo nella mia carriera. Spero di iniziare a lavorare il prima possibile´.

Cardoso ha previsto di andare prossimamente in Germania per intervistare Jurgen Zurn, direttore sportivo della squadra e per visitare il centro dove attualmente si stanno sviluppando le 4 Tempi tedesche. In Germania saprà più concretamente il programma di lavoro della scuderia MuZ nei prossimi mesi. ´Per il momento, non conosco i progetti del precampionato nei minimi dettagli. So che ci sarà molto lavoro da fare e che molto probabilmente inizieremo a disputare il Campionato a partire dal quarto o dal quinto Gran Premio della stagione. Inoltre mi hanno riferito che ci potrebbe essere un pilota tedesco nella squadra: per il momento sia il suo nome che il calendario delle prove non sono stati ancora confermati´.

Il pilota, che compierà nel giro di pochi giorni 27 anni, è già un veterano nel Campionato del Mondo, dove debuttò nel 1993. La sua esperienza nella 125 e nella 250, gli permise di passare alla 500 nel 1999, nella squadra Maxon. La scorsa stagione entrò a far parte insieme a Norick Abe nella squadra diretta da Luis D´Antín. Si classificò 16º e la sua migliore prestazione fu un 8º posto al Gran Premio del Brasile che chiuse la stagione. Cardoso vuole dimostrare in questa nuova fase di essere in grado di fare grandi cose: ´Credo che sia arrivato il momento di disporre di una moto competitiva e di dimostrare di essere più consistente. Spero di avere gli strumenti giusti per conseguirlo. Il 2002 sarà un anno difficile e dai grandi cambiamenti: ad ogni modo mi sento privilegiato per il fatto di poter contare su una moto a 4 Tempi e spero di mettermi in evidenza´.

Tags:
500cc, 2001

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›