Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

McWilliams intende affrontare i bolidi a 4 tempi

McWilliams intende affrontare i bolidi a 4 tempi

McWilliams intende affrontare i bolidi a 4 tempi

Lo spettacolo offerto da Valentino Rossi, e in minor misura dal compagno di squadra Tohru Ukawa in occasione dei test IRTA a Catalunya ha definito i contorni di una elite nella MotoGP. Mentre Yamaha, Suzuki e Aprilia non sono riuscite a essere all'altezza dell'Honda a Montmelo, è chiaro che la rivoluzione introdotta dalle 4 tempi renderà interessante la stagione. Jeremy McWilliams, che monterà la Proton KR3 a 3 cilindri, ha realizzato buone prestazioni nei test di precampionato, ma il pilota britannico riconosce che non sarà facile tenere il ritmo delle nuove arrivate.

´Cerchiamo solamente di stare al passo!´, ha commentato il veterano del campionato dopo i test IRTA a Catalunya. ´È strano perché quando scendo in pista la moto sembra essere simile a una Yamaha V4 (2 tempi) e in realtà l'idea è questa. Posso utilizzarle come criterio di paragone, per vedere a che velocità sto andando. Quando si arriva in un rettilineo le 4 tempi semplicemente spariscono, e la cosa infastidisce un po', ma dobbiamo sperare che non si comportino così dappertutto, e che verranno momenti in cui riusciremo a insinuarci tra loro e a batterle.´

McWilliams ha concluso rispettabilmente la sessione di test di 2 giorni all'autodromo di Montmelo in dodicesima posizione, ma non si considera battuto e dubita del rendimento dei nuovi bolidi. ´Catalunya è uno di quei circuiti che hanno un certo numero di rettilinei e penso che già prima di venire sapevamo che sarebbe stata dura. Quello che mi sorprende è che la Yamaha (M1) che si era trovata in difficoltà all'Estoril qui sia riuscita ad avanzare molto nella classifica. Speriamo che queste prestazioni si ripetano durante il campionato e che le 4 tempi si trovino in difficoltà nei circuiti più stretti e pieni di curve. Abbiamo già visto di cosa è capace la Honda,ma spero che Suzuki e Aprilia le diano del filo da torcere.´

´Poi ci sono piloti come Capirossi e Barros che non hanno ancora lasciato intendere come saranno i loro risultati, ed è su questi che mi devo concentrare, cercando di rimanere accanto ai piloti con le 2 tempi´, ha concluso il pilota del Team Roberts.

Tags:
MotoGP, 2002

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›