Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Hervé Poncharal fa il punto della situazione dopo il GP SKYY VODKA del Giappone

Hervé Poncharal fa il punto della situazione dopo il GP SKYY VODKA del Giappone

Hervé Poncharal fa il punto della situazione dopo il GP SKYY VODKA del Giappone

Hervé Poncharal, manager del team Gauloises Yamaha Tech3, dà il suo parere sulla prima prova del Campionato del MotoGP.

Nelle prove invernali, Olivier è stato alquanto prudente. Gli è servita di lezione la stagione 2001 e fino agli ultimi tests IRTA di Suzuka, ha lavorato coscienziosamente, riportando risultati discreti. Durante il GP il suo obiettivo era quello di distinguersi in sella a una 2 Tempi. In effetti ha registrato buoni tempi durante le prove, sull'asciutto, occupando l´8º posto della seconda fila della griglia dietro alle 4 Tempi ed ai wildcards.

Domenica mattina, ci si aspettava che la pioggia avrebbe complicato la situazione, perchè le 4 Tempi avendo un motore più leggero, sono maggiormente avvantaggiate sul bagnato. Tuttavia vi è stata una nuova sorpresa: la pioggia ha livellato le differenze tra le moto e la differenza si è riscontrata nella guida e nella messa a punto. Olivier ha risolto bene questo aspetto e ha acquistato maggiore fiducia.

In gara, ha effettuato un´ottima partenza e si è mantenuto al 3º posto finchè è stato fermato con uno stop & go. Non voglio mettere in discussione la penalità, è il regolamento, ma Olivier l´ha accettato male, perchè si trattava di un piccolo particolare. Sulla griglia, la sua moto si è mossa mentre si stava aggiustando la visiera. Era la prima volta dopo parecchio tempo che si trovava fra i primi posti e, demotivato, ha deciso di rientrare al box. Pur comprendendolo, non posso accettare un simile atteggiamento, se non altro nei confronti degli sponsors e di tutti coloro che sono dietro a lui nella squadra. Abbiamo avuto un´accesa discussione e alla fine ha compreso quali erano i suoi interessi e quelli della squadra. Malgrado la penalità, avrebbe potuto finire all´ottavo posto, senza ombra di dubbio sarebbe stato un buono risultato. È stata una grossa delusione andar via da Suzuka senza punti, ma vi sono stati anche degli aspetti positivi durante il week-end. Shinya si è mostrato molto veloce; ha svolto una brutta partenza ma prima di cadere, è stato il più veloce in gara.

Il prossimo Gran Premio, a Welkom, sarà difficile, perché saremo maggiormente svantaggiati rispetto alle 4 Tempi a causa dell´altitudine, che ci farà perdere potenza. In ogni caso, cercheremo di dare il massimo!

Tags:
MotoGP, 2002

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›