Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I piloti Telefónica Movistar Suzuki ripongono molte speranze nella GSV-R 4 Tempi

I piloti Telefónica Movistar Suzuki ripongono molte speranze nella GSV-R 4 Tempi

I piloti Telefónica Movistar Suzuki ripongono molte speranze nella GSV-R 4 Tempi

Il circuito di Phakisa Freeway ospiterà il prossimo appuntamento del Campionato del Mondo del MotoGP e, sebbene i due piloti della Telefónica Movistar Suzuki, Kenny Roberts e Sete Gibernau, non siano riusciti a classificarsi a Suzuka, affrontano questo gran premio con ottimismo. In Giappone il nuovo prototipo della Suzuki GSV a 4 Tempi ha cancellato tutti i dubbi generati durante il precampionato riguardo la mancanza di competitività oltre ad ottenere il secondo posto del podio, da parte del collaudatore della Suzuki, Akira Ryo.

Sia Roberts e in modo particolare Gibernau, hanno svolto delle buone prestazioni dimostrando che la nuova Suzuki potrà fare grandi cose in questa stagione. Gibernau ha guidato in maniera superba e aggressiva a Suzuka situandosi ad un certo momento al terzo posto, avvicinandosi al Campione del Mondo, Valentino Rossi, prima di scivolare. Incoraggiato dall´ultima prestazione, il pilota spagnolo è impaziente di affrontare la prossima gara, che si disputerà in uno dei suoi circuiti preferiti. $$$

´Welkom ha un significato speciale per me, i miei risultati ne sono una prova. Nel 1999 mi aggiudicai il miglior tempo concludendo secondo, il mio miglior risultato prima di conquistare lo scorso anno la vittoria a Valencia; nel 2000 ero in pole position. Adesso lo affrontiamo di nuovo in maniera differente differente. A Suzuka mi ha fatto rabbia dover frenare a metà curva, errore che mi ha portato a cadere. Successivamente ho visto il lato positivo di quello che era successo. La nostra moto va veramente bene, sono stato capace di guidare in maniera aggressiva e, ad un certo punto, ho pensato di poter vincere la gara. Spero di fare altrettanto in Sudafrica.

L´ex Camione del Mondo, Kenny Roberts Jr, condivide lo stesso stato d´animo di Gibernau dopo l´eccellente prestazione della sua moto in Giappone. ´Ero molto orgoglioso della squadra e della casa a Suzuki. La nostra moto è ancora nelle prime fasi, rispetto agli ultimi tests i progressi sono stati significativi. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma sono stati fatti grossi passi avanti. Il circuito di Welkom sarà interessante. Oltre ad avere un peso maggiore, la 4 Tempi gira meglio della 2 Tempi, soprattutto in prossimità delle curve lente. La cosa più importante sono i pneumatici e l´aderenza. Spero che riusciremo a trovare la giusta messa a punto per disputare una magnifica gara.

Tags:
MotoGP, 2002, Africa's Grand Prix

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›