Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La famiglia Stoner trova un territorio familiare

La famiglia Stoner trova un territorio familiare

La famiglia Stoner trova un territorio familiare

Casey Stoner, esordiente di 16 anni, lasciò tutti a bocca aperta quando venerdì si classificò con la sua Aprilia al sesto posto della griglia provvisoria 250cc.. La prestazione del giovane australiano, in sella a una moto privata, è ancora più importante, dato che si tratta della sua prima visita al circuito Phakisa Freeway e del suo secondo Gran Premio nella categoria. In realtà, l'unico a non essere sorpreso dei risultati di Casey era il padre Colin.

`Quando ho visto la pista, il giorno del nostro arrivo qui, ho subito pensato che ben si adattava allo stile di guida di Casey,´ ha confidato a motograndprix.com. `Penso anche che si trovi bene in questo scenario, dal momento che è molto simile all´Australia. Le condizioni atmosferiche e il panorama che circonda il circuito gli sono familiari e questo sicuramente gli è stato di aiuto per sentirsi a suo agio.´

Nonostante non mostri grande entusiasmo per la prestazione del figlio, Colin riconosce che non si aspettava che Casey riuscisse a far segnare un tempo che gli garantisse un posto nella seconda fila della griglia provvisoria, avendo girato solamente due sessioni di prove. `Devo ammettere che pensavo che gli fosse necessario più tempo, almeno fino al sabato pomeriggio, per ingranare. Durante le libere del venerdì mattina non era riuscito ad andare molto veloce, e la superficie era meno regolare si quanto si aspettasse. Nonostante tutto è riuscito ad adattare il suo stile alla pista ed è riuscito a gestire la moto senza problemi. Comunque non si fa prendere dall´euforia, e sa che c´è ancora molto lavoro da fare.´

Tags:
250cc, 2002, Africa's Grand Prix, Casey Stoner

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›