Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La carriera sportiva di Alex Crivillé

La carriera sportiva di Alex Crivillé

La carriera sportiva di Alex Crivillé

Alex Crivillé ha deciso di mettere la parola fine a una carriera sportiva che iniziò a livello internazionale nel 1987 e che conta con due titoli mondiali, nella 500 e nella 125. Il pilota spagnolo disputò il suo primo Gran Premio a Jerez su una Derbi 80cc e arrivò secondo nell´unica gara che corse quella stagione. L´anno seguente venne ingaggiato a tempo pieno dalla Derbi e concluse il campionato in seconda posizione nella cilindrata della 80cc alle spalle di Jorge Martínez ´Aspar´.

Nel 1989 passò alla classe 125 in sella a una JJ Cobas e riuscì a salire per nove volte sul podio, cinque delle quali da vincitore. In questo modo diventò in quel momento il più giovane Campione del Mondo della storia. Un anno dopo passò alla 250 e rimase nella categoria per due anni, con una Yamaha e con una JJ Cobas. Cercò continuamente di trovare una soluzione veramente competitiva e ciò si vide riflesso nei risultati.

Nel 1992 Sito Pons diede inizio all´era d´oro del motociclismo spagnolo, ingaggiando Crivillé per la sua prima stagione nella mezzo litro. Il pilota ottenne quello stesso anno il suo primo podio in Malesia e diventò il primo spagnolo a vincere una gara della 500cc nel TT olandese a Assen. Continuò la propria evoluzione per un altro anno con Sito Pons per poi passare a far parte del team ufficiale HRC.

Crivillé ha al sua attivo 14 vittorie e 46 podi con l´Honda, ma questi numeri avrebbero potuto essere ben diversi, se non fosse stato per l´onnipotente antagonista di sempre, il compagno di squadra Mick Doohan. Nel 1995 riuscì a salire sul podio in sei occasioni e l´anno dopo confermò il proprio valore con undici risultati da podio e il secondo posto nella classifica generale, alle spalle dell´australiano.

Il 1997 fu un anno duro per Criville, frenato da un grave incidente in qualifica durante il Gran Premio olandese, anche se riuscì a superare le lesioni e a riscattarsi con la vittoria a Phillip Island. Nel 1998, mentre inseguiva il titolo, vide le sua speranze frustrate alla prima curva del Gran Premio di Catalunya, quando fu sorpassato da Fujiwara. Concluse il campionato in terza posizione, ma l´anno dopo era di nuovo tra i protagonisti dell´assalto al titolo, e totalizzò sei vittorie (delle quali quattro consecutivamente). Una caduta a Phillip Island aveva minacciato di mettere fine alla sua lotta per il titolo, ma riuscì a correre nonostante le lesioni e il 24 ottobre a Rio fu coronato Campione del Mondo della 500cc.

Il 2000 fu caratterizzato da problemi di salute e dalla sua continua ricerca di mezzi appropriati per difendere il titolo. Lo scorso anno la collaborazione con l´Honda terminò, e il pilota venne a sapere che non avrebbe più corso per il costruttore giapponese proprio pochi giorni prima del Gran Premio di Brno, nel quale ottenne il miglior risultato della stagione, un secondo piazzamento. Dopo essere rimasto in trattative con l´Aprilia per guidare la nuova 4 tempi, Crivillé alla fine scelse di disputare il campionato in sella a una Yamaha per il team di Luis d´Antín, ma alcuni problemi di salute lo hanno costretto al ritiro.

Tags:
MotoGP, 2002, Gran Premio Marlboro de España

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›