Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lucio Cecchinello, il veterano leone veneziano non perde gli artigli

Lucio Cecchinello, il veterano leone veneziano non perde gli artigli

Lucio Cecchinello, il veterano leone veneziano non perde gli artigli

Lucio Cecchinello domenica fu autore di una meritata vittoria nel circuito andaluso e tornò a dimostrare che ai suoi 32 anni ha ancora tutto l'entusiasmo, l'aggressività e la capacità di vincere la gara 125cc, una cilindrata affollata da Giovanni piloti che hanno quasi la metà dei suoi anni.

Il veterano pilota italiano ha dimostrato anche che sui circuiti spagnoli riesce bene. L'anno scorso era già salito sul podio di Jerez, grazie al secondo posto alle spalle di Azuma, e conquistò l'unica vittoria della stagione nel circuito di Catalunya. Chi segue le statistiche ricorderà che la prima volta che salì sul podio, nel 1998, quando vinse il suo primo Gran Premio, fu in un altro circuito spagnolo, quello di Jarama.

Questo simpatico veneziano, uno dei piloti più stimati del paddock, è sempre rimasto nella cilindrata minore, fin dal suo debutto nello scenario mondiale nel 1993. Dopo un periodo nel quale rimase lontano dalle piste, tornò nel 1996, e da allora ha vinto tre gare ed è salito sul podio per 12 volte. Proprietario di un team, il Safilo Oxydo Race LCR, Cecchinello potrebbe svolgere solamente le funzioni di manager e concentrarsi nella scoperta di nuovi talenti. Per questa stagione ha ingaggiato l'australiano Casey Stoner, che è al suo debutto nella 250cc , e con il sammarinese Alex de Angelis, suo compagno di squadra nella 125cc. Tuttavia, per un'altra stagione, Cecchinello ha deciso di non essere solamente il proprietario del team e di continuare a dedicarsi a quell'impegno che ancora lo appassiona: guidare una moto da competizione e cercare, ancora una volta di aggiudicarsi il titolo di Campione del Mondo.

Tags:
125cc, 2002, Gran Premio Marlboro de España

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›