Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lucio Cecchinello commenta la seconda vittoria consecutiva a Le Mans

Lucio Cecchinello commenta la seconda vittoria consecutiva a Le Mans

Lucio Cecchinello commenta la seconda vittoria consecutiva a Le Mans

La prova di Le Mans si è rivelata molto positiva per me, ma il fine settimana non è stato libero da problemi. Venerdì avevamo provato un nuovo telaio Aprilia e all´inizio abbiamo fatto un po´ fatica ad adattarci. Il primo giorno di prove mi sono classificato solamente undicesimo e credevo di non riuscire a trovare la messa a punto corretta per la gara; eravamo indecisi e non sapevamo se avremmo dovuto continuare a usare questo telaio o rimanere con il vecchio. Alla fine, il mio capo meccanico scelse il nuovo, indovinò la soluzione adeguata, e guadagnai un posto nella prima fila della griglia di partenza, dietro a Poggiali, che aveva fatto la pole.

La gara è stata veramente emozionante, nel corso del nono giro ho assunto il comando e ho cercato di mantenerlo. Dietro potevo vedere Poggiali e De Angelis ingaggiati in un´intensa battaglia per la seconda posizione. Meno male che non ero tra loro; quando si è coinvolti in una lotta come quella, è facile che ne nascano problemi. Io cercavo di spingere al massimo per non perdere il vantaggio e la buona prestazione della moto mi ha aiutato a vincere. Alex è poi caduto, ma per fortuna non si è fatto molto male. Per il Mugello sarà al 100%, e darà del filo da torcere. Dopo aver dimostrato quanto può essere veloce, Alex è pronto a cominciare a lottare per il podio e forse anche per la vittoria.

Dobbiamo ovviamente continuare a lavorare sulla moto. L´Honda, la Derbi e la Gilera cercheranno di trovare il modo di essere ancora più competitive e dobbiamo cercare di fare lo stesso. Questa settimana il team vuole riunirsi con il responsabile del progetto Aprilia per la 125 in Italia per trovare modifiche al telaio che possano migliorare la moto. Questo è un lavoro che non finisce mai.

Anche se ho vinto due gare consecutive, credo che sia troppo presto per pensare al titolo. Voglio concentrarmi su ogni gara e se quando mancano tre prove mi trovo in alto nella classifica del campionato, allora inizierò a pensarci. Sono molti anni che corro e ho visto molti piloti perdere la concentrazione e quindi il campionato per colpa di stupidaggini. Non intendo caricarmi di nervosismo, voglio rimanere concentrato e comportarmi come per ogni Gran Premio, e mettere insieme, magari, qualche buon risultato.

Tags:
125cc, 2002, Polini Grand Prix de France

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›