Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Youichi Ui cerca di svelare il mistero della Derbi

Youichi Ui cerca di svelare il mistero della Derbi

Youichi Ui cerca di svelare il mistero della Derbi

Fino ad oggi, l´inizio del campionato è stato molto deludente per il veterano pilota della 125 Youichi Ui. Il giapponese l´anno scorso concluse la stagione con una serie di quattro vittorie che lo aiutarono nella corsa al titolo, proprio nelle ultime fasi del campionato 2001. Ma Manuel Poggiali riuscì a vincere l´ultima gara e fu incoronato campione. È veramente difficile calcolare il danno psicologico derivante dall´aver vinto sei gare senza riuscire a conquistare il titolo –nuovo record nella storia della categoria, prima erano cinque, ma i dieci punti che Ui ha totalizzato in quattro gare dimostrano che alla Derbi non va tutto bene.

`Negli ultimi due anni sono stato secondo nella classifica generale del Campionato del Mondo, ma quest´anno è molto dura ´, spiega Ui. `Siamo in cinque ad avere lo stesso prodotto e, anche se non mi piace dire che la mia moto è lenta, la verità è questa. Ho lavorato per sette anni con Harald Bartol [Direttore tecnico di Derbi e Gilera], ci conosciamo bene quindi lo spingo a cercare una causa, ma anche per lui è un mistero´.

I problemi con la moto sono riusciti a intaccare la sicurezza di Youichi, e il pilota che ha 29 anni confida sfiduciato di non vedere una soluzione. `A novembre ho iniziato a seguire l´evoluzione di un nuovo tipo di forcella anteriore e sta progredendo. All´inizio mi sembrava di aver perso tutto. Prima della gara si Suzuka non avevamo effettuato molti test, la moto non era perfetta e il nostro potenziale era inferiore rispetto a quello dell´anno scorso. Per la gara di Jerez, la terza della stagione, ero già stanco di provare e di lottare per guadagnare un posto sulla terza fila della griglia di partenza. Sono cose a cui non sono abituato.´

Dal momento che erano ritornati a usare il setup dell´anno scorso, la gara di Le Mans ha fornito dei dati, ma poi la caduta di Ui nel corso del nono giro ha interrotto bruscamente la prestazione del giapponese. `Abbiamo cambiato la sospensione e adesso va meglio, l´unico problema rimane il motore. Abbiamo bisogno di più potenza per ottenere più accelerazione, specialmente la prossima settimana al Mugello perché ci sono rettilinei molto lunghi. Per quanto riguarda la corsa al titolo, so che se avessi la stessa moto potrei partecipare, ma a Jerez mi sono reso conto di non avere possibilità´.

Tags:
125cc, 2002

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›