Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Alex Barros ritorna nell´ultimo circuito che l´ha visto vittorioso

Alex Barros ritorna nell´ultimo circuito che l´ha visto vittorioso

Alex Barros ritorna nell´ultimo circuito che l´ha visto vittorioso

L´anno scorso ho vissuto un brutto inizio di stagione e la vittoria al Mugello è giunta al termine della prima bella gara della stagione. Questa volta è diverso perché a Jerez ho fatto una buona prestazione, combattendo nel gruppo di testa durante la gara e in generale le mie prestazioni non sono mai state al di sotto di un certo livello. Il problema, ovviamente, sono le quattro tempi che hanno inasprito la competizione.

Sarà di nuovo difficile per noi fronteggiare le 4 tempi su questa pista, ma secondo me non c´pe niente che non sia possibile. Mi ricordo quando nel 1997 guidavo la Honda bicilindrica e lottavo con Alex Criville per il quarto posto, e quindi non ci sono motivi per cui non possa essere in testa con la mia 500 contro queste moto, che sono più grandi e più pesanti. Però rimanere con loro è una cosa, mentre batterle è un´altra.

Probabilmente avete visto che a Jerez sono riuscito a stare con Ukawa e Rossi per la maggior parte del giro, avvicinandomi nelle ultime curve e poi perdendoli nel rettilineo. C´erano momenti in cui credevo di poter superare Valentino, ma a che scopo? Non c´era modo di trattenerlo nel rettilineo, stavo guidando al limite e alla fine della gara non avevo più gomme.

Non gareggiamo per rimanere con il gruppo di testa, corriamo per vincere e questo rimane il nostro obiettivo ogni volta che scendiamo in pista. Sono una persona molto positiva, ma penso che l´unico modo che abbiamo per battere le 4 tempi è farlo sul bagnato. A Suzuka, con la pioggia, non siamo andati troppo bene, ma da allora abbiamo fatto grandi passi avanti con i test Michelin a Clermont-Ferrand e sono sicuro che se piovesse al Mugello, come l´anno scorso, avremmo l´opportunità di fare una grande gara.

Faremo tappa in alcuni circuiti che mi piacciono e nei quali penso che le due tempi possano regalare qualche sorpresa, come ad esempio Assen, Donington e Sachsenring. È difficile, ma non dobbiamo perdere l´ottimismo e forse con l´aiuto dei tifosi possiamo ottenere qualche bel risultato prima della fine della stagione.

Tags:
MotoGP, 2002, Gran Premio Cinzano d'Italia, Alex Barros

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›