Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Randy de Puniet vuole un posto tra i migliori

Randy de Puniet vuole un posto tra i migliori

Randy de Puniet vuole un posto tra i migliori

È dall´inizio della stagione che Randy de Puniet continua a fare buoni risultati a bordo della sua Aprilia kit, e non esita a lanciarsi all´inseguimento di piloti ufficiali, come Marco Melandri o Fonsi Nieto. Il giovane pilota francese del team Campetella Racing ha parlato con motograndprix.com dopo il Gran Premi Marlboro de Catalunya, nel quale si lasciò sfuggire il podio per tre decimi, arrivando quarto, alle spalle di Fonsi Nieto.

motograndprix: Rispetto all´anno scorso sei molto più costante e concludi spesso la gara nelle posizioni di testa. ¿Cos´è successo da un anno all´altro perché succedesse questo cambiamento?
Randy de Puniet : L´anno scorso ho fatto delle belle gare, ma sono anche caduto piuttosto spesso. D´ora in poi devo dimostrare a tutti che sono in grado di rimanere costantemente con i migliori piloti. Sono cambiate molte cosa dall´anno scorso. Ho cambiato team e mi trovo meglio. Abbiamo lavorato bene nel precampionato ed è cambiato anche il mio modo di affrontare la competizione. L´anno scorso dopo una buona prestazione in qualifica tendevo a dormire sugli allori e poi pagavo le conseguenze di questo comportamento in gara. Adesso risono reso conto che la gara è il momento cruciale del fine settimana. Inoltre, il fatto di mietere continuamente buoni risultati è positivo, perché dà sicurezza. Credo che l´80% dei risultati si quest´anno sono facilmente imputabili alla fiducia nelle mie possibilità, e allo stress in meno che sento durante le gare.

mgp : Hai solo uno svantaggio di 14 punti rispetto al terzo. ¿Hai già un obiettivo per questa stagione?
RdP: Credo di poter concludere il campionato in terza posizione, ma per farlo dovrei arrivare tra i primi cinque per ogni gara… e, in alcune occasioni, anche più in alto!

mgp : È dall´inizio della stagione che riesci a combattere allo stesso livello dei piloti ufficiali Aprilia. È una soddisfazione per te?
RdP: Ovviamente è bello poter competere al loro livello, ma non è questo che mi interessa. Il mio obiettivo per ogni gara è quello di dare il massimo. Se poi con questo riesco a superare le Aprilia ufficiali, ancora meglio. Sapevo fin dall´inizio di avere uno svantaggio a livello tecnico ma, gara dopo gara, sto accorciando le distanze.

mgp : ¿Credi che alcuni circuiti ti permetteranno di compensare questa differenza tecnica?
RdP : Credo che sia importante fare dei risultati verso la fine della stagione, quando avrò accumulato più esperienza. Credo quindi che, in Malesia e in Brasile potrò competere a un buon livello, o addirittura dalla prossima gara, ad Assen, un circuito che mi piace in modo particolare.

mgp : A questo punto della stagione, come vedi il tuo futuro, a breve e a lungo termine?
RdP : Per ora, non penso alla categoria MotoGP, mi manca ancora dell´esperienza. Il mio obiettivo è concludere la stagione nella miglior posizione possibile, per ottenere una moto ufficiale il prossimo anno, e quindi poter lottare per il titolo della 250.

Tags:
250cc, 2002, Randy de Puniet

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›