Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Arnaud Vincent: sentimenti contrastanti dopo la gara di Assen

Arnaud Vincent: sentimenti contrastanti dopo la gara di Assen

Arnaud Vincent: sentimenti contrastanti dopo la gara di Assen

Dopo aver cominciato il campionato in modo trionfale, con una vittoria e due piazzamenti al secondo posto consecutivi, Arnaud Vincent ha dovuto lasciare la posizione di leader del Campionato a Manuel Poggiali. Adesso, dopo la vittoria di Pedrosa ad Assen, è scivolato alla terza posizione della classifica provvisoria.

Se è vero che il francese non ha fatto grandi risultati nelle ultime gare, non per questo le sue prestazioni sono scese di livello: Vincent è `determinato come non mai a vincere e, nelle ultime gare ha mostrato di possedere maggiore velocità, e in più di un´occasione è stato autore di splendide rimonte, ma una serie di problemi meccanici ha reso vani i suoi tentativi. Invece al Gran Premio d´Olanda il pilota di Nancy si è in un certo modo riscattato, e ha sfiorato il podio, ottenendo il quarto posto. Schierato nella quinta posizione della griglia, è partito non troppo bene per poi rimontare rapidamente dalla 12ª alla 4ª posizione. `Il motore aveva dei problemi e non è stato facile rimontare, poi ho scoperto come usare il gas, senza aprirlo più del 90%´, spiega Vincent. $$$Anche se il risultato finale non è brutto, Vincent è partito da Assen con impressioni molto diverse tra loro. Gli sembra di trovarsi al massimo della forma, ma il team deve riuscire a risolvere i problemi tecnici. `Adesso dobbiamo concentrarci sull´accelerazione. Nelle due ultime gare ho avuto problemi. Il sabato, la moto non era sempre al 100%, ma spero che questo periodo sfortunato sia già finito. In tutti i modi, sono contento perché so che senza questo problema, avrei potuto essere secondo. So di essere veloce e so anche che ho lo stesso livello di Poggiali, se non superiore´.

Anche se 28 punti lo separano dal leader Poggiali, Arnaud Vincent sostiene che la corsa al titolo non è finita: ´Se riusciamo a migliorare il motore, non ho paura né di Poggiali né di Pedrosa. Ci sono ancora molte gare da disputare e il titolo è ancora raggiungibile, ma non bisogna dormire, e sicuramente questa non è la mia intenzione!.

Tags:
125cc, 2002

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›