Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Chaz Davies si prepara per la prima gara in casa, a Donington

Chaz Davies si prepara per la prima gara in casa, a Donington

Chaz Davies si prepara per la prima gara in casa, a Donington

Ho iniziato a prepararmi per la prova di casa, a Donington, appena abbiamo lasciato Assen. È l´appuntamento che aspetto con ansia dall´inizio della stagione e sono molto determinato, quindi ho cercato di fare altre cose per provare a rilassarmi. Casey Stoner è ventura farmi visita con la sua famiglia lunedì e abbiamo passato l´intera giornata di martedì pescando e facendo motocross nei campi vicini a casa mia. Ho dovuto saltare le lezioni, ma non potevo lasciare Casey da solo!

Parlando di scuola, giovedì è una giornata dedicata allo sport, e devo partecipare alle gare. Corro gli 800m, i 100m e competo anche per il salto triplo. Non riesco male in nessuna nelle tre discipline, ma se devo essere onesto, non mi entusiasmano troppo le giornate dedicate allo sport, e penserò solo a tornare in sella alla mia Aprilia il più presto possibile. Nella mia testa è già iniziata la preparazione per Donington: ci sono stato talmente tante volte che continuo a pensare alle varie sezioni di pista e a studiare un giro perfetto.$$$ L´anno scorso, per il Campionato britannico 125cc, mi sono preparato mentalmente nello stesso modo, e ho vinto la gara, anche se non stavo guidando al 100%. Ovviamente, quest´anno sarà più dura, ma il mio obiettivo è quello di far scatenare la moto al massimo e spero che sia sufficiente per raccogliere qualche punto. Dipende tutto dalla moto. Se fosse come a Barcellona, avrei delle possibilità, ma il team ha cambiato i pistoni per Assen e io mi sono opposto. Parlerò con loro di questo problema, quando ci vedremo, all´inizio della prossima settimana e spero che riusciremo a trovare una soluzione. So che velocità ho raggiunto a Donington con altre moto, e sarà un buon punto di riferimento.

Non è bello essere così esigente con il team, perché se ci vogliono nuove parti, non c´è un vero sponsor che possa fornirle, e ci vogliono dei soldi. È un circolo vizioso per ora, ma mi sembra di star guidando bene e spero che se ne accorgano anche le presone che contano. Quest´anno rappresenta una grande esperienza e, come pilota, sono molto più veloce rispetto all´anno scorso. All´inizio della stagione sentivo un timore reverenziale per piloti come Youichi Ui e Manuel Poggiali, mentre adesso che li ho visti in pista con gli altri piloti so che posso, se capita l´occasione, raggiungere il loro livello.

Dovrò recarmi a Londra martedì prossimo per una conferenza stampa e per il giro di Valentino Rossi a Leicester Square. Ci saranno molti appassionati inglesi e spero di regalare loro delle emozioni in pista domenica!

Tags:
125cc, 2002

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›