Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Fausto Gresini commenta i progressi di Roberto Rolfo

Fausto Gresini commenta i progressi di Roberto Rolfo

Fausto Gresini commenta i progressi di Roberto Rolfo

Sono già state disputate sette elle sedici gare che compongono il calendario del Campionato del Mondo e, nella 250cc, in sella ad un´Honda, con i colori del team Fortuna Honda Gresini, si sta delineando la figura di un pilota protagonista, impegnato e determinato, pronto a dare del filo da torcere agli altri militanti nella classe. Si tratta di Roberto Rolfo, torinese, che con le prestazioni delle ultime due gare, un secondo posto a Montmeló e un terzo ad Assen si sta autoaffermando come pericoloso aspirante al titolo della quarto di litro.

Già l´anno scorso, ai comandi di un´Aprila per il team Safilo Oxydo non aveva perso l´occasione di farsi notare, arrivando tra i primi cinque in nove delle sedici gare in programma per il 2001, e non scendendo mai al di sotto della decima posizione, se escludiamo il ´non classificato´ rimediato al Gran Premio d´Olanda. La stagione 2002 ha portato novità nella carriera sportiva di questo giovane studente di 22 anni, che ha cambiato team e moto, ma che non rinuncia a regalare emozioni. Rolfo può vantare nel curriculum relativo a questo campionato tre podi, e due piazzamenti fra i primi cinque. $$$Si tratta di risultati preziosi, soprattutto perché, come afferma il team manager di Roberto, Fausto Gresini, la moto non ha ancora raggiunto un´evoluzione sufficiente, che permetta al pilota di concentrarsi solamente sulle fasi della gara: ´Questo periodo iniziale è inevitabilmente difficile. Roberto deve trovare l´armonia con una moto creata per una tipologia di pilota molto diversa da lui, più piccolo e minuto´. Gresini continua a spiegare, temendo di essere frainteso, ´Si tratta di una moto molto buona, ma il sistema di guida è completamente diverso da quello dell´Aprilia a cui Roberto era abituato. Stiamo lavorando sodo per adattarla alla sua misura´.

Passando poi ad analizzare l´andamento della stagione l´ex Campione del Mondo della 125cc afferma: ´Dopo le prime gare, il bilancio è positivo, e ovviamente consideriamo la corsa al titolo ancora aperta. Confesso però che ci aspettiamo qualcosa di più, l´anno scorso ha fatto grandi cose, ma credo che possa migliorare. Roberto fino ad ora ha corso gare buone e altre meno buone. Noi invece miriamo a standard più alti, e siamo tutti concentrati per dare al pilota la moto che lui ci chiede. Siamo quindi in una fase di pieno adattamento, e cerchiamo di limitare i danni senza però regalare niente. Se non riusciamo a stare davanti, almeno ce la metteremo tutta per rendere la vita difficile agli altri piloti ´.

Tags:
250cc, 2002

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›