Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Matsudo e Sekiguchi, piloti del Dark Dog Yamaha Kurz, commentano la stagione 2002

Matsudo e Sekiguchi, piloti del Dark Dog Yamaha Kurz, commentano la stagione 2002

Matsudo e Sekiguchi, piloti del Dark Dog Yamaha Kurz, commentano la stagione 2002

Naoki Matsudo e Taro Sekiguchi, che militano nella scuderia Dark Dog Yamaha Kurz, guardano il Campionato 2002 da diversi punti di vista. Matsudo è uno dei tre piloti più costanti nel Campionato del Mondo della 250cc. Assieme a Fonsi Nieto e Roberto Rolfo, è uno degli unici tre piloti della categoria che ha concluso tutte le gare in zona punti. A Sachsenring, l´ultimo appuntamento del mondiale prima della pausa estiva, il pilota del Dark Dog Yamaha Kurz ha potuto montare un nuovo motore sulla sua TZM 250, con la quale spera di il che aspira a erodere un po´ del divario che lo separa dai piloti di testa.

`Da Sachsenring abbiamo un nuovo motore. Non abbiamo avuto molto tempo per provarlo e il venerdì e il sabato abbiamo faticato per cercare i parametri corretti. Non abbiamo trovato un giusto equilibrio tra moto e motore. Prima della gara abbiamo modificato ulteriormente i parametri, ma non siamo riusciti a ottimizzare il rendimento come avremmo voluto. Sono partito bene, ho rimontato dal decimo al terzo posto, ma poi non sono stato in grado di mantenerlo ´, ha spiegato, parlando della gara sul tracciato tedesco.

Del Campionato, il pilota giapponese, che ha appena compiuto 29 anni, ha detto che: `La moto sta poco a poco migliorando. $$$In generale sono contento perché sto realizzando quello che era il mio obiettivo principale, e cioè andare a punti in tutte le gare. Sono convinto che il nuovo motore ci permetterà di migliorare le nostre prestazioni. Spero di poter continuare a raccogliere punti in tutte le gare e cercherò la prima vittoria non appena ne avrò l´occasione. Il circuito dell´Estoril è uno dei miei preferiti, l´anno scorso sono arrivato sesto e mi piace anche la gara a Motegi´. Il pilota ha approfittato dell´interruzione del campionato per ritornare qualche giorno nel suo paese: `Ho qualche impegno sportivo e poi mi rilasserò e mi dedicherò alle mie cose. Ho una gran voglia di andare a pescare in barca!´.

Da parte sua, Sekiguchi, l´attuale Campione Giapponese della 250cc, considera la prima stagione completa nel Motomondiale come la sfida più grande della sua carriera. Dopo l´ultimo Gran Premio, nel quale non riuscì a totalizzare punti, occupa la 22ª posizione nella classifica provvisoria del Campionato: `Fino ad oggi le cose non sono andate bene come speravo. Prima di cominciare l´anno mi ero proposto di raccogliere qualche punto ad ogni gara e di rimanere tra i primi 15, ma per ora non è stato possibile´. Sulla seconda parte del Campionato, Sekiguchi sostiene che: `Non conoscevo i circuiti che hanno ospitato le prove della prima metà del campionato, perché non vi avevo ami corso. Conosco invece i prossimi circuiti in calendario: quello di Brno, dell´Estoril, di Phillip Island e di Valencia, piste sulle quali ho già disputato delle gare l´anno scorso. Non so se ciò mi aiuterà a raggiungere migliori risultati, ma credo che dovrò sfruttare al massimo la mia esperienza´.

Tags:
250cc, 2002, Taro Sekiguchi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›