Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Garry Taylor spera in un buona conclusione della stagione per Kenny Roberts e la Suzuki

Garry Taylor spera in un buona conclusione della stagione per Kenny Roberts e la Suzuki

Garry Taylor spera in un buona conclusione della stagione per Kenny Roberts e la Suzuki

La pausa nel calendario è una buona opportunità per il team di staccare la spina e guardare alla stagione da un punto di vista diverso. Sono appena ritornato da una settimana in Spagna, dove ho avuto l´occasione di passare del tempo prezioso con Sete Gibernau e di parlare con lui. Ogni giorno mi mantengo in contatto telefonico anche con Kenny Roberts, e ho appena parlato per circa un´ora con il responsabile tecnico Warren Willing. È molto importante per noi non perderci di vista in queste settimane, e quello che si sta diffondendo è un nuovo ottimismo con il quale inquadrare la seconda fase della stagione. Kenny si sta recuperando dall´operazione al braccio e, a dire la verità, è dal 2000 che non lo sento così ´gassato´ e pieno di energia. Kenny mi fa venire in mente Kevin Schwantz, perché non condivide i suoi problemi con gli altri, a volte neanche li riconosce, e credo che il problema al braccio sia un po´ più fastidioso di quanto non voglia ammettere. Almeno adesso fa parte del passato e l´unica cosa che gli interessa è prepararsi per la prossima gara, a Brno. Se guardiamo indietro, alla prima metà della stagione, dobbiamo essere contenti dell´enorme lavoro che abbiamo portato a termine, anche se ovviamente i piloti sono delusi per non essere ancora riusciti a salire sul podio. Di norma siamo stati più lenti di mezzo secondo ma, in questa classe, ciò può anche rappresentare cinque o dieci posizioni in meno. Non credo che nessuno si sarebbe immaginato che la lotta sarebbe stata sempre cosi serrata nella nuova categoria. Abbiamo raggiunto mete importanti, ma ci sono stati anche dei risultati deludenti, tante cadute e tanti ritiri. È tempo di cambiare le nostre abitudini e di essere costantemente in lotta per le posizioni di testa. La pausa estiva arriva sempre corredata da voci e notizie ufficiose che riguardano i vari progetti per la stagione successiva e so che si è parlato molto del nostro team, dal momento che Kenny e Sete non hanno un contratto per il prossimo anno. Posso confermare che è nostra intenzione continuare con la formazione attuale, e siamo in trattative con entrambi i piloti. Siamo solo ad Agosto ed è ancora presto, ma credo che l´incertezza sul futuro possa essere una distrazione negativa per i piloti e spero di arrivare a una soluzione il prima possibile.

Tags:
MotoGP, 2002, Kurtis Roberts

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›