Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Carlos Checa viaggia a Rio con un solo pensiero: la vittoria

Carlos Checa viaggia a Rio con un solo pensiero: la vittoria

Carlos Checa viaggia a Rio con un solo pensiero: la vittoria

Il pilota spagnolo Carlos Checa si prepara per il Gran Premio Cinzano de Rio con l´intenzione di tornare a lottare per la vittoria e dimenticare la gara dell´anno scorso, nella quale ha sfiorato il trionfo: ´Quello che è successo a Jacarepagua un anno fa fu una grande delusione, perché perdetti la all´ultima curva per colpa di un doppiato. Inoltre, visto che la prova venne disputata in due fasi, per via della pioggia, il fatto di arrivare davanti a Rossi senza però vincere mi fece provare strane sensazioni. In tutti i modi, non voglio pensarci troppo, visto che non ha senso´.

Checa crede che il circuito che il prossimo sabato ospiterà la dodicesima prova del Campionato del Mondo della MotoGP potrebbe favorirlo: ´Per prima cosa, è un tracciato che si adatta bene alle caratteristiche della Yamaha e il lungo rettilineo potrebbe essere un fattore a nostro favore. L´unico problema potrebbe essere quello dell´aderenza, ma questo riguarda tutti i piloti e bisognerà sforzarsi per trovare la migliore soluzione possibile´. Il pilota spagnolo del team Marlboro Yamaha attualmente occupa il quarto posto nella classifica provvisoria del Campionato, a 28 punti dal compagno di squadra Max Biaggi, ma non ha obiettivi mirati per quanto riguarda la classifica del Campionato: ´La classifica generale non mi preoccupa perché non rientra tra i miei obiettivi del momento. Quello che voglio fare è lottare per la vittoria e conquistare il trionfo in più occasioni, nelle gare che rimangono da disputare prima della fine della stagione. Se ce la faccio, la mia posizione nella classifica del Campionato migliorerà, pero intendo vivere ogni gara senza pensare alle altre´.

Carlos Checa si mostra soddisfatto dell´evoluzione della sua moto e del lavoro del team: ´Dopo l´Estoril abbiamo migliorato la messa a punto della M1, usando come base tutto il materiale nuovo che abbiamo ricevuto a Brno. Credo che abbiamo fatto un buon lavoro, che la moto abbia raggiunto un importante fase di sviluppo e che sia il frutto dell´impegno di tutta la stagione´. Il secondo posto dell´Estoril è il miglior piazzamento dello spagnolo in questa stagione e si aggiunge al terzo posto di Suzuka, a quello in Catalunya e quello di Assen.

Tags:
MotoGP, 2002, Carlos Checa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›