Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Mick Doohan commenta il Gran Premio Cinzano di Rio

Mick Doohan commenta il Gran Premio Cinzano di Rio

Mick Doohan commenta il Gran Premio Cinzano di Rio

Ho viaggiato per mezz´America, e finalmente ho il tempo di pensare alla gara della scorsa settimana, dove Valentino Rossi ha conquistato il secondo titolo consecutivo. Per gli altri piloti la situazione era quasi disperata. Dovranno imparare a gestirsi, se non vogliono farselo sempre scappare. Ha confermato che la testa non gli manca: non va nel panico e ha un perfetto controllo della moto.
La sua superiorità è soprattutto mentale, alcune gare le aveva già vinte prima di partire. A Rio e in Portogallo abbiamo visto Carlos Checa e Sete Gibernau innervosirsi per il fatto di essere in testa, invece di rimanere concentrati per portare a termine la gara. I piloti che si dicono esperti dovrebbero conoscere i propri limiti, invece vedono la gara come una questione di vita o morte. In questi casi è meglio dimenticarsi di quello che succede dietro e guardare avanti, ma è come se Valentino avesse stregato la competizione.
Non vedo l´ora di congratularmi con lui a Motegi la prossima settimana, e sono sicuro che vorrà festeggiare il titolo con una nuova vittoria. Sarà difficile per gli altri aprirsi un varco, perché è molto sicuro di sé e non deve più preoccuparsi del titolo.

Tags:
MotoGP, 2002, Mick Doohan

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›