Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Poggiali stringe i pugni e si prepara alle gare conclusive

Poggiali stringe i pugni  e si prepara alle gare conclusive

Poggiali stringe i pugni e si prepara alle gare conclusive

È la categoria più combattuta del Campionato del Mondo e i piloti che aspirano al titolo sono consapevoli che non possono permettersi nemmeno un errore nelle quattro gare che rimangono da disputare. Manuel Poggiali, il vigente Campione del Mondo della cilindrata, salpa oggi alla volta del Giappone, per disputare, sul circuito di Motegi, la prima delle tre gare che senza interruzioni occuperanno il weekend delle prossime tre settimane. Prima di tirare le ancore, ha spiegato a motograndprix.com quali sono le sue impressioni dopo l´appuntamento di Rio e prima delle ultime prove in calendario.

`Non mi sono affatto perso d´animo´, sostiene il sammarinese. `A Rio ce l´ho messa tutta per vincere, ma… non è stato possibile. È evidente che Vincent si trova molto bene sul bagnato, spero solo che non piova nelle prossime gare!´, ammette il pilota della Gilera, che sul tracciato brasiliano non è riuscito ad accorciare le distanze dal leader del Campionato della 125cc. In realtà, Vincent è riuscito a fare aumentare di quattro punti il proprio vantaggio al comando della classifica e adesso il divario tra il leader e il difensore del titolo è di 27 punti.

`Adesso dovremo rifarci nelle prossime gare e superare Vincent. Quali sono le piste dove potrei riuscirci? Non saprei, spero di poterlo fare già a partire dalla prossima prova, ma le cose cambiano talmente tanto se una gara si disputa sull´asciutto o in regime di pista bagnata. A Rio nelle qualifiche ho fatto il miglior tempo, ma la gara si svolse con condizioni molto diverse´.

Poggiali, che difficilmente si dilunga nelle sue dichiarazioni, non fa nessun tipo di pronostico riguardo alle possibilità che ha di vincere il titolo, e neanche per quanto riguarda le prossime gare. Per il sammarinense sono tutte vitali: `Sì, questi tre appuntamenti extraeuropei sono decisivi, e tutte le prove, da quella in Giappone, a quella conclusiva, a Valencia, sono importanti´.

Tags:
125cc, 2002

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›