Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Marco Melandri: riflessioni del nuovo Campionato del Mondo della 250cc

Marco Melandri: riflessioni del nuovo Campionato del Mondo della 250cc

Marco Melandri: riflessioni del nuovo Campionato del Mondo della 250cc

Phillip Island è stato lo scenario dove Marco Melandri ha raggiunto l´obiettivo che si era proposto passando alla 250cc: essere Campione del Mondo della categoria. Scalando il Mondiale con talento e precocità, Melandri è diventato il pilota più giovane a conquistare il titolo della quarto di litro, battendo il che fino a domenica era di Valentino Rossi.
Ecco i commenti a caldo del nuovo campione dopo essersi aggiudicato il titolo sul tracciato australiano:

`È stato difficile per via del forte vento che non ci abbandonato per tutto il fine settimana e per la sfida con il mio più diretto avversario. Per i primi due giorni abbiamo avuto dei problemi tecnici, che prima della gara si centrarono in un pistone. Partii con un pistone nuov di zecca e questo può rappresentare un rischio. Rossano (il responsabile dei meccanici) non me lo disse e lo ringrazio per questo, perché alla partenza sono rimasto tranquillo. È stata una lotta fantastica. Non avevo la moto più veloce, ma non importava, ci ho messo anima e corpo. Volevo vincere a tutti i costi, non solo per il titolo, ma anche perché in Giappone mi sono fatto scappare una gara che era già vinta e in Malesia sono stato molto sfortunato´. $$$Parlando della settimana che si è conclusa con la conquista più importante della sua carriera, Melandri racconta: `È stato un periodo duro, in Malesia ero stato veramente molto sfortunato, perché non avevo fatto errori io. Questa settimana ho lavorato tanto e bene, mi sono allenato in palestra ed ero tranquillo quando sono cominciate le prove. Non ho perso la calma, come avrebbero voluto i miei rivali, e mi sono concentrato nella preparazione della gara. Domenica mi sentivo in forma splendida. Ho imparato molto negli ultimi anni ed era il momento di dimostrarlo´.

Melandri pensa che i giorni successivi al Gran Premio Cinzano d´Italia la gara del Mugello ebbero un´importanza fondamentale per l´evoluzione del Campionato: `Credo che la chiave di questa stagione sta nei due giorni dopo la gara del Mugello. La vittoria in Italia fu molto importante, me i due giorni di test che facemmo lì, dopo la gara lo furono ancora di più. Provammo un nuovo assetto della RSW, già utilizzato in precedenza e mi convinse. Dopo pochi giri ritrovai quelle sensazioni che non sentivo più e mi resi conto che avevo la moto giusta. Dopo questi test, le cose cambiarono perché ritrovai il piacere di correre e di divertirmi in pista. Credo che Rossano e tutto il team si accorsero del fatto che avevo recuperato la tranquillità. Fremevo in attesa della gara successiva per poter dare nuova vita alla mia stagione.

Il nuovo Campione spiega le sue sensazioni subito dopo il conseguimento del titolo: `All´inizio non lo potevo credere. Quando ho tagliato il traguardo ripetevo tra me e me: `Campione del Mondo´. Poi mi sono fermato sulla pista dove c´erano degli amici italiani che vivono a Sydney e anche loro mi dicevano la stessa cosa. E lo ripetevano anche altri amici, poco più avanti, e a poco a poco l´idea ti entra in testa. Mi ci vuole un po´ più di tempo per digerire una cosa così grande, almeno una settimana!

Adesso che ha il titolo in tasca, il pilota di Ravenna rivela quali sono le sue intenzioni per l´ultima gara in calendario, a Valencia: `Mi piacerebbe un altro spettacolo in pista e un altro confronto con Fonsi Nieto. So che possiamo dare vita a una bella esibizione e fare in modo che il pubblico si diverta. Devo riconoscere che mi piacerebbe chiudere la stagione con una bella gara, e magari… con una vittoria.

Tags:
250cc, 2002, Marco Melandri

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›