Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Per Cecchinello quasi sicuro un altro anno tra le file della 125cc

Per Cecchinello quasi sicuro un altro anno tra le file della 125cc

Per Cecchinello quasi sicuro un altro anno tra le file della 125cc

motograndprix.com ha chiesto a Lucio Cecchinello quali sono i suoi progetti futuri. Il pilota veneto si dichiara innamorato del proprio lavoro, e sente un gran desiderio di far crescere il team, motivo di grandi soddisfazioni. Purtroppo non è facile riuscire a combinare gli impegni del pilota con quelli del team manager e questo `doppio lavoro´ porta con sé stress e sconforto, soprattutto se i risultati tardano a farsi vedere. Ogni anno, a metà stagione, si scoraggia e pensa di gettare la spugna e di disputare la stagione successiva solamente con i compiti direttivi. Poi però, le ultime prove in calendario riservano delle sorprese al pilota veneto, che risolleva il morale e cambia idea, pronto a competere un´altro anno nella 125.

`Non mi piacerebbe passare per volubile. Ho 33 anni e so che non potrò correre tutta la vita, ma non credo che sia ancora ora di ritirarmi, mi sento in forma e a quanti mi chiedono cosa si prova a correre tra tanti ragazzini rispondo che con il casco in testa l´età non conta. In realtà, il carico di tensione che comporta il mio lavoro è veramente grande. È comprensibile che ci siano momenti di sconforto, difficili da superare senza l´aiuto di qualche bel risultato. Però io devo salvaguardare i miei interessi e quelli della squadra, e c´è bisogno di uno sponsor, che ha sempre bisogno che ci sia un ritorno di immagine televisivo. Se considero la stagione 2002 e faccio un bilancio, sono molto contento di Alex de Angelis, David Checa e Casey Stoner. Dal punto di vista dei risultati, però, c´è un podio di Alex, e ce ne sono cinque conquistati da me. È anche per questo che degli sponsor mi fanno pressione perché continui´.
Tirando le somme, sembra proprio che anche quest´altr´anno vedremo Cecchinello nello schieramento della 125cc, e molto probabilmente con lo stesso compagno di squadra, Alex de Angelis. Una scelta che non è dettata solamente dal desiderio di continuare a gareggiare, ma anche dall´onerosa responsabilità di guidare, mantenere e far crescere una squadra nelle migliori condizioni.

Per quanto riguarda poi la prossima gara in calendario, Cecchinello afferma: `La pista di Valencia mi piace molto, ha caratteristiche miste, e livella le prestazioni di Aprilia, Gilera e Honda. La prova della 125 sarà decisiva e sabato pomeriggio, dopo le prove, ci sarà una riunione con i responsabili sportivi dell´Aprilia, per tentare di stabilire la strategia di gara per tentare di garantire loro il titolo. Il mio obiettivo rimane, come sempre, il podio´.

Tags:
125cc, 2002, Gran Premio Marlboro de la Comunitat Valenciana

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›