Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La pioggia si fa di nuovo sentire negli allenamenti della Yamaha a Jerez

La pioggia si fa di nuovo sentire negli allenamenti della Yamaha a Jerez

La pioggia si fa di nuovo sentire negli allenamenti della Yamaha a Jerez

Il terzo e ultimo giorno di allenamenti a Jerez previsto dalle squadre della Yamaha non ha registrato praticamente nessuna attività in pista a causa della pioggia. Per questo motivo, i piloti della MotoGP della marca giapponese hanno potuto girare solo durante una delle tre giornate previste, lunedì, quando lo ha permesso il sole e l'asfalto in buone condizioni. In questa ultima giornata, la pioggia a cominciato a cadere a partire dalle 10 di mattina.

Alcuni piloti, come Carlos Checa e Alex Barros, hanno abbandonato il circuito andaluso prima del previsto, quando è stato confermato che non avrebbero potuto approfittare la giornata di oggi. Il francese Oliver Jacque ha fatto rapidamente ritorno in Francia giacché ieri si è infortunato alla mano destra e i medici dovranno determinare se si è procurato qualche frattura o no. Quel che è già sicuro è che Jacque non parteciperà alle prove che la Yamaha realizzerà a Valencia a partire da sabato prossimo. Marco Melandri è rimasto a Jerez: ´Non vale la pena tornare in Italia perché venerdì avrei dovuto andare a Valencia e sarebbe assurdo tornare domani per rimanere meno di 24 ore a casa. Inoltre, da quelle parti c'è la neve e mi hanno detto che a Valencia il tempo è bello, quindi per me sarà meglio visto che sono raffreddato´.

Da parte sua, anche Shinya Nakano è rimasto con la sua squadra a Jerez ed ha completato alcuni giri sul bagnato per provare un paio di pneumatici da pioggia. Dopo aver trascorso una giornata a Madrid, si sposterà a Valencia. Prossimamente, il pilota giapponese cercherà una residenza in Spagna per poter rimanere più vicino alla sua nuova squadra, quella di Luis D'Antín. Nakano giudica in questi termini la sua nuova formazione: ´mi trovo moto bene con loro, nonostante non sia stata possibile lavorare molto tempo insieme. Sono molto entusiasti e sempre molto attenti nei miei confronti. Credo che andrà tutto bene perché riusciamo a comprenderci alla perfezione´.

Questa è la seconda volta che la pioggia impedisce lo svolgimento degli allenamenti alle Yamaha da MotoGP a Jerez, per la totalità del tempo che avevano previsto. Carlos Checa giudica così le circostanze: ´questa contingenza ci provoca ritardi, ma fortunatamente dobbiamo ancora ritornare su questo circuito in occasione degli allenamenti IRTA. In questo momento, la cosa più importante è che a Valencia la meteorologia ci sia favorevole e possiamo realizzare tutto il lavoro previsto e riprendere il filo delle prove che dovevamo completare qui´.

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›