Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Sebastian Porto è pronto a dare il massimo con la Honda

Sebastian Porto è pronto a dare il massimo con la Honda

Sebastian Porto è pronto a dare il massimo con la Honda

Sebastian Porto ha cominciato la sua carriera nel mondiale con l'Aprilia, poi ha corso due stagioni con la Yamaha e quest'anno ha aggiunto al suo carnet anche la Honda. L'argentino, che guiderà la RSW ufficiale nel team di Alberto Puig, che fa correre anche Dani Pedrosa nella 125cc, pensa che questa sia la migliore occasione che abbia mai avuto per lottare per il titolo. Nello stesso tempo sostiene che affronterà questa prima stagione da pilota ufficiale con grande attenzione e responsabilità, dato che la Honda spera di poter lottare per portare via il titolo all'Aprilia.

`Mi sento molto emozionato, come sempre prima dell'inizio di una stagione di gare,' dice Porto che, da quando ha fatto il suo debutto nel 1994, ha corso 108 GP. `Penso di avere una grande responsabilità quest'anno perché sono in una buona squadra con uno staff di alto livello. Stiamo già lavorando bene insieme. Non abbiamo molto tempo per prepararci perché abbiamo ricevuto la moto molto tardi, ma questi test prestagionali in realtà servono soprattutto per acquisire dimestichezza con la moto. Il tempo non è stato dalla nostra parte e il cronometro non ci ha premiato ma abbiamo fatto tanti chilometri, la cosa al momento più importante.

La Yamaha 250 era conosciuta per avere un ottimo telaio e Porto ci conferma che è proprio questo il punto in cui la Honda è migliorabile. `La prima cosa su cui abbiamo lavorato è il telaio e i risultati sembrano già buoni. Però ci sono ancora moltissime cose da provare. Il motore non è ancora così potente come vorremmo ma questo dipende dalla Honda e so che ci stanno lavorando. La cosa più importante è riuscire ad essere al livello dell'Aprilia per Suzuka quindi al momento non sono preoccupato.

Dopo due test IRTA tormentati dalla pioggia (a Jerez e all'Estoril), è troppo presto per chiedere a Porto di fare una previsione sulle sue reali possibilità di lottare per il titolo ma lui ci conferma che si appresta a battersi con onore. `Ovviamente l'obiettivo è stare lì davanti, e se poi saremo in lotta per il titolo, beh, sarà fantastico. Io sono assolutamente pronto a combattere. Anche la squadra lo è perché è ciò per cui siamo qui. Resta da vedere se la moto sarà abbastanza competitiva ma ho piena fiducia nella Honda, la fabbrica numero 1 nel mondo. Tutto ciò che voglio è una moto competitiva e poi io farò la mia parte, dando il massimo come, ne sono certo, farà la mia squadra´.

Tags:
250cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›