Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La Michelin durante l'inverno ha migliorato le gomme per il 2003

La Michelin durante l'inverno ha migliorato le gomme per il 2003

La Michelin durante l'inverno ha migliorato le gomme per il 2003

La Michelin si appresta ad affrontare la stagione MotoGP 2003 con l'obiettivo di continuare il suo dominio nella classe regina dove ha vinto il titolo negli ultimi undici anni. Durante l'inverno la Casa francese ha prodotto una serie di nuovi pneumatici, anteriori e posteriori, che sono stati provati nelle piste di tutto il mondo nel corso dei test pre-stagionali, a partire dai due giorni di prove seguiti immediatamente al GP di Valencia nel novembre scorso. Sin da allora i suoi piloti hanno provato più di 50 gomme durante i mesi invernali - circa 40 gomme posteriori e 15 gomme anteriori – e in quasi tutti i circuiti visitati, i record della pista sono stati frantumati. Esempio fra tutti il circuito di Sepang dove Valentino Rossi ha abbassato il record di circa 2.3 secondi.

La Michelin fornisce alle squadre più di 2000 gomme ogni gran premio, e questo potrebbe far pensare che dopo la prima, intensa stagione con le quattro tempi, i tecnici avesse voglia di rallentare un po' il ritmo. Non è stato così, come ci spiega il capo del reparto corse della Michelin, Nicolas Goubert. `La scorsa stagione è stata la prima per le quattro tempi ma poi le case durante l'inverno hanno lavorato ancora più duramente e ci hanno tenuto parecchio impegnati! Tutte le moto stanno progredendo ad un ritmo molto veloce perché, in effetti, siamo ancora in una fase iniziale dell'era dei quattro tempi, quindi nel 2003 sia le moto sia le gomme andranno ancora meglio. Non penso però che assisteremo allo stesso balzo in avanti che abbiamo vissuto l'anno scorso.

L'anno scorso la Michelin ha creato una nuova gomma posteriore per le quattro tempi denominata S4, in grado di fornire una maggior superficie di contatto alla massima inclinazione della moto che dispongono di una potenza molto maggiore delle due tempi. Il profilo delle gomme nel 2003 rimarrà lo stesso mentre si lavora sullo sviluppo delle mescole e della carcassa. `Il nostro obiettivo è trovare una maggior resistenza alla durata,´ continua Goubert. `La S4 era già molto valida sotto questo punto di vista ma i piloti, si sa, vogliono sempre di più! Il cattivo tempo durante i test in Europa ha complicato un po' le cose perché i test di durata di solito vengono lasciati alla fine delle prove, quando i piloti hanno già lavorato su altri aspetti del set up. Se invece non sono riusciti a completare la messa a punto a causa della pioggia , non hanno tempo per dedicarsi ai test di durata.´

L'anno scorso la S4 è stata l'evoluzione più grande per la Michelin, e Goubert rivela che i suoi ingegneri stanno tentando di avere lo stesso successo con una nuova generazione di gomme anteriori. `Se hai fatto un passo in avanti con una gomma anteriore o posteriore il passo successivo e fare lo stesso con l'altra. Quindi quest'inverno abbiamo concentrato i nostri sforzi sulla gomma anteriore, un lavoro che è sempre molto lungo. Sviluppare l'anteriore è più impegnativo perché non è facile per i piloti forzare al limite sull'avantreno durante i test. Il lavoro sulla gomma anteriore presuppone un coinvolgimento maggiore tra noi e i nostri piloti. La parte più complicata è stata la costruzione – abbiamo cercato maggior stabilità in frenata e in curva e soprattutto una risposta più pronta per il pilota. Pensiamo di aver imboccato la direzione giusta negli ultimi test ma ne saremo davvero certi solo dopo le prime gare.´

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›