Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Norick Abe torna a Suzuka come wildcard

Norick Abe torna a Suzuka come wildcard

Norick Abe torna a Suzuka come wildcard

Dopo otto anni passati nell'olimpo del motociclismo, Norck Abe si prepara ad un nostalgico ritorno a Suzuka nella stessa condizione in cui ha debuttato nel 1994: come wildcard. Sin da allora il giapponese si è costruito una reputazione di pilota ad alto livello e di grande personalità. Tuttavia nel 2003 il suo lavoro non avrà la prerogativa di portarlo a lottare per il titolo mondiale, e lo confinerà in una posizione dietro le quinte dove si dedicherà allo sviluppo della Yamaha M1. Abe non ha rimpianti riguardo la sua nuova posizione anche se ammette che essersi ritrovato in un certo momento senza squadra lo aveva messo in crisi. Ora invece è pienamente coinvolto dal suo nuovo ruolo e deciso a dare il massimo per dimostrare la sua professionalità. E parla con entusiasmo della sua nuova sfida.

`Sì, è stato uno chock, ha detto. `Dopo otto stagioni tra i piloti del mondiale ero preoccupato di non sapere che cosa avrei fatto del mio futuro. Ma quando mi sono ritrovato nel mio nuovo ruolo di collaudatore della Yamaha ho capito chiaramente quale sarebbe stato il mio immediato futuro. Sono il pilota più importante per quanto riguarda la nuova moto Yamaha e sono felice di avere la responsabilità di cercare di svilupparla al meglio. Voglio anche partecipare ad alcune gare e penso che l'impegno, in entrambi i casi, mi consenta un lavoro di alto livello. La Yamaha ha creato un test team che impiegherà Abe per continuare a sviluppare la M1 senza interruzione. La squadra di norma farà base in Italia condividendo le strutture del team Fortuna Yamaha. `E come se fossimo un team del mondiale molto competitivo,´ ha affermato Norick. `Con il nostro staff a disposizione e con lo stesso lavoro degli altri nei box. Mi sento davvero a mio agio con questi ragazzi e apprezzo moltissimo quello che ha fatto la Yamaha,´ ha continuato il giapponese, che usa passare lunghi periodi nella sua casa di Sitges, vicino a Barcellona.

Abe durante l'inverno ha partecipato a tre test della MotoGP ed ha provato una lunga serie di nuovi componenti, particolari modificati e prototipi non dimenticando nel contempo di tenere d'occhio quelli che saranno i suoi rivali, seppur part-time. E´ già stata infatti confermata la sua partecipazione allo Skyy Vodka Grand Prix del Giappone. Abe è il solo pilota giapponese ad aver vinto in due occasioni a Suzuka nella classe regina , nel 1996 e nel 2000: `Voglio provare a vincere a Suzuka con la nuova moto e ad attrarre l'attenzione del mondo sul nuovo progetto; questo è il mio obiettivo. In seguito continuerò a lavorare partecipando a vari test in Europa e, se le previsioni verranno confermate, prenderò parte ad altre cinque o sei gare durante l'anno,´ ha aggiunto.

Quest'anno Abe gareggerà col numero 17. `Sono veramente ansioso di averlo indietro. Quando correvo nel motocross e nel dirt track negli Stati Uniti avevo il 17. L'ho tenuto anche nel Campionato Giapponese e nella mia prima stagione mondiale. Lo preferisco ad un numero più basso e sono entusiasta all'idea,´ ha concluso.

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›