Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I piloti della Derbi sono partiti per il Giappone desiderosi di cominciare bene la stagione

I piloti della Derbi sono partiti per il Giappone desiderosi di cominciare bene la stagione

I piloti della Derbi sono partiti per il Giappone desiderosi di cominciare bene la stagione

I piloti del Caja Madrid Racing Team si stanno dirigendo verso il Giappone desiderosi di cominciare il campionato 125cc nel migliore dei modi. Emilio Alzamora, vincitore del titolo della categoria nel 1999, e Jorge Lorenzo, che correrà a Suzuka per la prima volta, sono entrambi ansiosi di finire nelle migliori posizioni possibili, dopo aver trascorso l'inverno a provare sui circuiti di Almería, Jerez, Estoril (Portogallo) e Valencia. Lorenzo non ha mai gareggiato a Suzuka perché l'anno scorso non aveva ancora l'età richiesta dalla FIM. `Emilio e Jorge sono fisicamente in ottima forma e la squadra è pronta ad affrontare questa nuova sfida. L'inverno non è stato facile ma il lavoro e l'impegno messo da tutti merita un premio; in effetti se lo dovessimo equiparare allo sforzo fatto, il premio dovrebbe essere bello grosso. La prima gara di solito è un momento di tensione e nervosismo ma tutti noi siamo sicuri di cominciare su una nota positiva,´ ha assicurato il `general manager´ del Caja Madrid Derbi Racing Team´.

Emilio Alzamora, che fa il suo debutto nel team spagnolo, ha detto: `Dopo tanto allenamento, in pista e in palestra, è arrivato il momento della verità. Adesso è tempo di entrare in pista e di dare il massimo. Non vedo l'ora di cominciare la stagione e di rendermi conto del livello a cui stiamo; nei test non era facile valutare i progressi fatti. Dopo due anni in 250, il ritorno in 125 rappresenta una sfida in cui credo, tanto quanto il fatto di essere in un team ufficiale spagnolo come la Derbi. Penso che siamo pronti per raggiungere grandi obiettivi se continueremo a lavorare come stiamo facendo ora´.

Jorge Lorenzo ha spiegato le difficoltà del dover affrontare una nuova pista all'inizio della stagione. `L'anno scorso non ho corso a Suzuka e non ho davvero nessun tipo di riferimento su cui basarmi; questo rappresenta un piccolo svantaggio. Tutti mi dicono di prenderla con calma perché è una pista molto lunga. E' difficile da memorizzare e la svista più piccola può rappresentare una perdita di secondi preziosi. Guidando nei test durante l'inverno ho migliorato il mio stile di guida e penso di essere pronto per un bel passo in avanti rispetto ai miei risultati dell'anno scorso. Non voglio creare aspettative non realistiche ma non voglio nemmeno nascondere il fatto che sono ambizioso e che voglio figurare tra i primi dieci.´

Tags:
125cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›