Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Roby Rolfo è pronto a guidare la RSW

Roby Rolfo è pronto a guidare la RSW

Roby Rolfo è pronto a guidare la RSW

Roberto Rolfo è arrivato a Suzuka tre giorni prima del dovuto per poter seguire le prove della MotoGP durante l'ultima sessione di test IRTA del periodo pre-campionato. L'italiano aveva voglia di vedere la nuova generazione delle quattro tempi in azione prima dell'inizio del mondiale, cogliendo nel contempo l'occasione di verificare le modifiche apportate alla 130R e alla Casio Triangle. Vedere l'azione dalle tribune, ci ha detto, gli ha messo addosso una gran voglia di iniziare la nuova stagione.

`Mi piace guardare la MotoGP e sono impressionato da quello che ho visto in questo fine settimana, ha detto l'italiano. `Sembra che le Ducati e le Aprilia abbiamo ridotto il gap dalla Yamaha, ma la Honda è sempre davanti. La nuova curva sembra bella dal di fuori, ma preferisco verificare di persona. E' stato bello guardare le moto da spettatore ma anche un po' frustrante visto che bisogna aspettare venerdì per cominciare.´

Rolfo ha ricevuto la sua nuova Honda RSW lo scorso novembre e da allora ha faticato un po' a raggiungere il ritmo imposto dallo squadrone Aprilia. L'affabile pilota, tuttavia, sottolinea la sua totale fiducia nella casa giapponese. `I piloti Aprilia hanno una nuova moto ma, in realtà, solo il telaio è diverso e quindi hanno una base su cui lavorare. Noi abbiamo una moto del tutto nuova, che richiede del tempo per essere perfezionata. Mi sento a mio agio con le sue dimensioni e il telaio è sicuramente un passo in avanti, mentre il motore, al momento, non lo è ancora. Penso che la Honda lo metterà a posto, e spero che questo accada il prima possibile perché per il momento siamo un secondo più lenti dei nostri avversari.´ Tornando al fine settimana appena trascorso, Rolfo afferma di amare la pista e, diversamente da molti dei suoi colleghi, di non sentirsi tagliato fuori in caso di pioggia. `Suzuka è una pista molto tecnica , dove bisogna stare sempre attenti a ciò che si fa. Ci sono molte curve tutte diverse l'una dall'altra, con diversi angoli di inclinazione. Se guidi bene puoi essere molto veloce, anche se penso che non tutto dipenda dal pilota. Su questa pista infatti hai bisogno di molta potenza per i rettilinei, la cosa su cui spero la Honda possa aiutarci questa settimana. Se dovesse piovere venerdì non sarebbe una buona notizia, se dovesse succedere sabato sarebbe peggio e infine, capitasse domenica, sarebbe un disastro. Io però sul bagnato non perdo la confidenza e quindi sono certo che potrei comunque divertirmi!´.

Tags:
250cc, 2003, SKYY VODKA Grand Prix of Japan

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›