Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Checa chiede unità ai piloti

Checa chiede unità ai piloti

Checa chiede unità ai piloti

Sto trascorrendo alcuni giorni a casa di Wayne Rayney a Moterrey, vicino al circuito di Laguna Seca, dove ho corso diversi gran premi. Era da un paio d'anni che Wayne mi diceva di andare a trovarlo e adesso che ne ho avuta l'occasione, resterò per tutte le vacanze di Pasqua. E' un pilota che ho sempre ammirato e che ha avuto un ruolo importante nel mio passaggio alla Yamaha. Fino a martedì sono rimasto a Suzuka per provare, ma in realtà abbiamo potuto lavorare solo lunedì perché poi è ricominciato a piovere. Ho provato alcuni particolari per il telaio che spero migliorino la moto per Welkom.

Sono ancora seccato per il mio decimo posto di Suzuka perché so bene che non è lì che dovrei essere. Sono anche arrabbiato e imbarazzato per qualcosa che ha a che fare col terribile incidente di Daijiro Kato. Adesso parlano tutti di sicurezza e dicono che i piloti devono unirsi per difendere i propri diritti; ma la triste e vergognosa realtà è che noi non siamo uniti e non lo siamo mai stati, e ce ne accorgiamo solo dopo una tragedia. Spero che adesso le cose cambino e che tutti realizzino che è necessario che lavoriamo insieme, anche se in pista poi siamo rivali.

Tags:
MotoGP, 2003, Carlos Checa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›