Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il sogno della Moriwaki è diventato realtà

Il sogno della Moriwaki è diventato realtà

Il sogno della Moriwaki è diventato realtà

Mamoru Moriwaki, ingegnere capo della Moriwaki Engineering ha salutato la performance del suo pilota Tamaki Serizawa e del prototipo MD211VF come un successo, dopo il competitivo debutto allo SKYY VODKA GP del Giappone. La moto, dove MD sta per Moriwaki Dream (il sogno di Moriwaki) F per fighter (combattente) e 211V perché il motore è quello della Honda RC211V, è arrivata 19°, permettendo alla Casa giapponese di raccogliere preziosissime informazioni sullo sviluppo del telaio per la prossima uscita come wildcard prevista nel corso della stagione.

`Serizawa ha fatto un gran lavoro, così come il resto della squadra, capace di preparare la moto con un preavviso brevissimo´, ha detto Moriwaki. `Sapevo che non sarebbe stato facile e la nostra partecipazione aveva lo scopo di raccogliere dati, cosa che abbiamo potuto fare finendo la gara, il nostro obiettivo a prescindere dal risultato. Adesso lavoreremo su un nuovo telaio facendo tesoro di questa esperienza. Spero poi di partecipare alla gara di Motegi.´ La MD211VF usa il motore della RC211V ma il suo telaio è frutto esclusivamente dell'esperienza trentennale della Moriwaki. E' una struttura in tubi di cromo-molibdeno, materiale utilizzato per il suo costo contenuto e la facilità di lavorazione. Ha permesso alla squadra di mantenere bassi i costi e di accelerare lo sviluppo della moto tanto che a Suzuka hanno potuto scendere in pista con i migliori del mondo pur avendo costruito il primo telaio solo nel novembre 2002.

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›