Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il veterano Jean Michel Bayle viene in aiuto della Suzuki

Il veterano Jean Michel Bayle viene in aiuto della Suzuki

Il veterano Jean Michel Bayle viene in aiuto della Suzuki

Il pluri campione del mondo di cross ed ex pilota di GP Jean Michel Bayle, proverà la Suzuki GSV-R MotoGP la settimana successiva al GP di Spagna per aiutare lo sviluppo della moto 2003.

Bayle, che quest'anno corre per il Suzuki Endurance Racing Team (SERT), affiancherà Kenny Roberts e John Hopkins nei tre giorni di test programmati a Barcellona.

Il francese (33) martedì salirà per la prima volta sulla potente quattro tempi che sarà gestita da SERT che ha appena ottenuto il primo e il secondo poco alla 24 ore di Le Mans.

´Ci fa molto piacere che Jean Michel ci dia una mano con i test´, ha detto il Team Manager Garry Taylor. ´Ha una profonda conoscenza di come si deve mettere a punto la moto, ha fatto gare di tutti i tipi e ha anche esperienza dei quattro tempi´. Oltre ai titoli in Motocross e Supercross USA, Bayle ha corso in 250cc e in 500cc dal 1993 al 1999.
´I nostri risultati quest'anno dimostrano che la nostra MotoGP non è ancora al meglio. La moto ha tutte le premesse per far bene ma è molto innovativa e dobbiamo stabilire alcune regole di base prima di sfruttarne il pieno potenziale´. ha detto Taylor.

´Ho guidato per la Suzuki già l'anno scorso e quest'anno, e questa è una parte molto interessante del lavoro,´ ha sottolineato Bayle. ´So che hanno qualche problema con la moto. I piloti hanno la pressione di dover far bene, e non sempre possono concentrarsi sui dettagli minori. Pensano solo al tempo. In gara si prova a migliorare la moto nei primi cinque minuti. Io mi potrò concentrare sulla moto in generale. ´

Bayle è un pilota analitico e molto rispettato, e la sua esperienza sia nel fuori strada sia sull'asfalto gli consente di avere un'esperienza unica su cui basarsi. ´Ho guidato con così tante moto diverse, e con diverse regolazioni e comportamenti. E' stato sempre un mio punto forte capire cosa succede sulla moto e saperlo spiegare. Per me è naturale,´ ha concluso.

Tags:
MotoGP, 2003, Gran Premio Marlboro de España

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›