Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Erano migliaia, in onore di Daijiro Kato, al Memorial Day

Erano migliaia, in onore di Daijiro Kato, al Memorial Day

Erano migliaia, in onore di Daijiro Kato, al Memorial Day

Gli amici ed i tifosi di Daijiro Kato si sono recati a Tokyo in migliaia la scorsa domenica. Sono andati a rendere omaggio al loro eroe ed amico allo speciale Memorial Day che la Honda ha organizzato presso la sua sede centrale ad Aoyama. Più di 9000 persone hanno visionato la mostra che documentava i momenti salienti della sua carriera agonistica e del suo genio. C'erano la moto con cui aveva vinto il Campionato Giapponese, la NRS250 con cui aveva conquistato la corona della quarto di litro nel 2001 e la VTR100SP-W con cui aveva vinto la 8 Ore di Suzuka.

Erano presento molti suoi ex rivali, meccanici e rappresentanti della Honda oltre al presidente della Honda Motor Co, Ltd, Hiroyuki Yoshino, e Suguru Kanazawa, che hanno pronunciato un discorso.

Yoshino ha detto: `Daijiro Kato ha guidato con successo diverse Honda per undici anni. Ha fatto un ottimo lavoro sia per quanto riguarda lo sviluppo sia per le vittorie conquistate. La sua grande esperienza come pilota lo poneva al di sopra degli altri e la sua personalità conquistava chiunque. Daijiro, noi siamo onorati che tu fossi un pilota Honda. Non dimenticheremo mai l'emozione che ci dava il vederti guidare e la gloria che tu hai conquistato per la Honda. Noi piangiamo la tua scomparsa e offriamo con tutto il cuore le nostre condoglianze a coloro che amavi.´

Kanazawa, una guida importante per Kato durante la sua carriera, ha parlato così del suo ex pupillo: `Daijiro, nonostante le preghiere della tua famiglia, dei tuoi parenti e dei tuoi tanti e tanti tifosi, non ti sei mai ripreso dall'incidente che il 6 aprile si è portato via i tuoi 26 anni durante la prima gara del mondiale. La parola `genio´ è solo una di quelle con cui sei stato definito, e con te, abbiamo sognato la vittoria nella MotoGP. Nel 2001 sei diventato campione nella 250 ed eravamo convinti che il nostro sogno sarebbe diventato realtà. Riprendere la sfida mondiale senza di te è davvero una prospettiva dolorosa. La Honda continuerà a gareggiare in tante specialità, con lo spirito che hai saputo infonderci. Mi unisco alle preghiere di tutti quelli che sono venuti qui oggi, che tu sia arrivato in un luogo più felice.´

Daijiro Kato ha lasciato la moglie Makiko, il figlio Ikko e la figlia Rinka.

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›