Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Fausto Gresini commenta la nuova vittoria di Gibernau

Fausto Gresini commenta la nuova vittoria di Gibernau

Fausto Gresini commenta la nuova vittoria di Gibernau

Dopo la terza vittoria stagionale di Sete Gibernau in Olanda, il Telefónica Movistar Honda team si avvia alla boa della prima metà di una stagione cominciata nel peggior modo possibile. La morte di Daijiro Kato ha unito l'intera comunità della MotoGP e la squadra italiana deve ancora venire a patti con la tragedia. Il team manager Fausto Gresini, ha raccontato a motograndprix.com degli umori all'interno della squadra e dei loro obiettivi per la stagione 2003. L'ex campione del mondo della 125cc, commenta una stagione indimenticabile per i motivi più contrastanti.

Quest'anno è stato senza dubbio particolare per la mia squadra´, riflette ad alta voce Gresini. `Era difficile immaginare che Sete avrebbe vinto così spesso e con tale disinvoltura – è stata una sorpresa per tutti noi. Prima in Sud Africa, una gara carica di emozione, poi in Francia – un'altra gara significativa non solo perché particolarmente eccitante ma anche perché alcuni avevano lasciato intendere che Valentino a Welkom avesse lasciato vincere Sete. Adesso, dopo sette gare, è chiaro che Sete è un pilota di alto livello. Vincere ad Assen, già di per sé una pista difficile, e in quelle condizioni, è stato impressionante.

`Sete sta bene con la squadra, è felice di lavorare con noi e questa è una cosa fondamentale. E' molto motivato, fiducioso, e ha un modo positivo di pensare. E' trasformato rispetto a prima. Ha una buona moto e una gran voglia di dimostrare di essere un buon pilota. Penso che ormai l'abbia dimostrato – non solo con la pioggia, altra cosa insinuata da alcuni. Sete ha fatto bene anche con la pista asciutta – vedi il Sud Africa. Ha corso bene anche a Barcellona e se non fosse per la caduta di Jerez, sarebbe molto vicino a Rossi in campionato.

Gibernau infatti è staccato di 38 punti dal campione del mondo, con nove gare ancora da fare. Gresini tuttavia rifiuta di fare previsioni. `Il nostro obiettivo è finire il meglio possibile, continuando ad essere veloci e consistenti per tutta la stagione e , ovviamente, vincendo ovunque sia possibile farlo! La vittoria in Olanda è stata molto speciale e continueremo a lavorare per altre giornate come questa.

Il successo di Gibernau ha rialzato il morale della squadra anche se Gresini afferma che la tragica scomparsa di Kato è rimasta nei pensieri di tutti. `Non abbiamo ancora superato quello che è successo´, ha detto. `E' stata una cosa tremenda, un grande shock, ma siamo anche orgogliosi di essere andati avanti – ci ha dato delle motivazioni extra. Abbiamo incanalato le nostre energie verso la vittoria, proprio come faceva Kato, e abbiamo dato questa opportunità ad un pilota che è stato capace di coglierla. Sete è il nostro portacolori adesso e noi ci siamo concentrati per dargli tutto il nostro supporto per continuare questi progressi eccellenti´.

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›