Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Giornata difficile per il leader del mondiale

Giornata difficile per il leader del mondiale

Giornata difficile per il leader del mondiale

I distacchi dei piloti in testa alla classifica della 125cc sono rimasti immutati dopo l'ottava gara del mondiale che si è svolta domenica scorsa a Donington Park. Sia il primo, Dani Pedrosa, sia il secondo della classifica iridata, Steve Jenkner, non ha completato la gara, volando in terra rispettivamente nell'ultimo e nel primo giro. L'emozionante gara inglese è stata seguita da 70.000 appassionati che hanno assistito alla prima vittoria in carriera di Hector Barbera.

La gara è finita quasi subito per Jenkner che solo due settimane fa si portava a casa il suo primo trofeo da vincitore e che invece in Inghilterra ha collezionato il suo primo zero in classifica della stagione. Il tedesco è uscito largo nella curva Macleans nel corso del primo giro.

Ha dovuto sudare per 40 minuti invece lo spagnolo prima che una manovra aggressiva di Stefano Perugini al tornantino Melbourne lo spedisse nell'erba. Pedrosa era comprensibilmente furioso di aver perso il podio a poche curve dalla fine e dopo la gara non è riuscito a trattenersi: `C'é poco da dire. Hanno visto tutti quello che è successo. Avevo una grande chance di finire sul podio quando Perugini mi ha buttato fuori. Non gli dovrebbe essere permesso di fare manovre sporche.´

E' stato per lui il primo zero della stagione, come per Jenkner, ed il fatto che anche il tedesco abbia gettato al vento la possibilità di ridurre le distanze non è bastato a consolare il determinato giovane spagnolo.

In quello che si è dimostrato un giorno sfortunato per i protagonisti della sfida iridata, anche Lucio Cecchinello ha avuto la sua dose di sfortuna. L'italiano, che quest'anno ha vinto due gare, ha perso il controllo dell'anteriore alla Goddard mentre combatteva nel gruppo di testa. E' riuscito a rimontare ma ha portato a casa solo i sei punti del decimo posto. `Sono molto arrabbiato per il mio errore`, ha detto. `Ho tenuto la linea sbagliata ed ho perso l'anteriore. Fortunatamente ho avuto la possibilità di riprendere la corsa perché la moto non era molto danneggiata. Alla fine ho raccolto qualche punto, comunque importante per il mondiale. In ogni caso sono contento di essere tornato veloce dopo due gare un po' sottotono.´

La serie adesso si sposta al Sachsenring per il GP di casa di Jenkner fra due settimane.

Tags:
125cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›