Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Chris Burns pensa al Sachsenring dopo la delusione del debutto

Chris Burns pensa al Sachsenring dopo la delusione del debutto

Chris Burns pensa al Sachsenring dopo la delusione del debutto

Il giovane inglese Chris Burns si sta preparando per la sua seconda apparizione nel mondiale della MotoGP dopo che la gara del debutto nella sua Inghilterra è si è risolta in una gran delusione. Il ventitreenne da Newcastle ha impressionato gli addetti ai lavori riuscendo a qualificarsi in ventiduesima posizione in sella ad una obsoleta ROC Yamaha a due tempi. La brutta uscita di pista in gara lo ha lasciato con una clavicola incrinata e l'orgoglio ammaccato ma l'inglese spera di poter correre già tra una settimana al Sachsenring, nel nono appuntamento stagionale.

`Sono tremendamente deluso di essere caduto subito, nella mia prima gara in MotoGP´, ha commentato Burns che si era qualificato a meno di quattro secondi dal poleman Max Biaggi. `Ho fatto una partenza discreta, sono scattato velocemente oltre la linea bianca e poi ho perso la moto in uscita dalla Coppice Corner mentre stavo per affrontare i rettilineo posteriore. Il motore ha perso colpi, poi la potenza è arrivata tutta in un colpo, sollevando la ruota posteriore, e sono caduto. Il mio casco e è uscito totalmente distrutto e mi sono fatto male alla clavicola. Non è del tutto fratturata quindi mi farò qualche trattamento al laser in settimana. Si tratta del mio quinto infortunio alla clavicola ma sarò pronto per la Germania.´

Nonostante il suo debutto già positivo, Burns sostiene di aver molto più da offrire mentre si sta di nuovo abituando a correre dopo aver perso le prime sette gare della stagione. `Man mano che il fine settimana andava avanti, nel mio GP di casa, speravo per qualcosa di più, ma quanto meno ho ripreso le gare, ha riflettuto. `Sono in pista, sto lavorando bene con la squadra e stiamo tentando di fare del nostro meglio con la moto che abbiamo al momento. Speriamo di aver presto la quattro tempi in pista.´

Il boss della squadra Peter Clifford, che ha visto anche david De Gea uscire senza gravi conseguenze da una brutta caduta in prova, sostiene che non c'è alcuna pressione su Burns perché corra dopo un fine settimana così difficile. `E' tutto bello fino a che qualcuno non si fa male. Siamo stati fortunati perché la frattura alla clavicola di Chris e le conseguenze della caduta in qualifica di David, avrebbero potuto essere peggiori. Sappiamo di aver molto lavoro da fare sulla moto prima della Germania ma sappiamo cosa dobbiamo fare. Chris ha voglia di correre al Sachsenring ma di certo non ha nessuna pressione da parte nostra.´

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›