Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I futuri campioni tedeschi hanno potuto incontrare Valentino Rossi e Dani Pedrosa

I futuri campioni tedeschi hanno potuto incontrare Valentino Rossi e Dani Pedrosa

I futuri campioni tedeschi hanno potuto incontrare Valentino Rossi e Dani Pedrosa

Occhi spalancati e volti accesi hanno fissato con reverenza Valentino Rossi e Dani Pedrosa alla presentazione della Red Bull Cup 2003 il sabato sera prima della gara tedesca.

I due campioni della Honda, entrambi in testa ai rispettivi campionati, erano nel paddock dopo la quarta gara della Red Bull Cup e hanno risposto alle domande poste per la maggior parte dai più giovani iscritti alla serie, venti ragazzi e quattro ragazze.

Il campionato, rivolto ad una selezione di giovanissimi talenti che si fronteggiano su moto identiche, tutte Honda RS 125cc, può contare sulla sponsorizzazione della Red Bull e dell'ADAC ed è quindi una delle competizioni di maggior spessore in Europa, basata sull'esempio della spagnola Movistar Cup; una serie quest'ultima che ha fatto emergere talenti come Toni Elias e Dani Pedrosa. Il suo obiettivo non è solo costruire il futuro tedesco nelle competizioni a due ruote ma anche quello di fornire un mezzo economico ai giovanissimi piloti per intraprendere la carriera professionistica nel motociclismo.

Rossi ha partecipato ad una sessione di domande e risposte dopo l'usuale incontro per la sicurezza e ha detto che qualche ora prima aveva seguito la gara dei ragazzi. ´Ho visto solo quattro o cinque giri ma mi è parso un grande spettacolo! Forse migliore della MotoGP! C'è stata grande battaglia´. Ricordando i suoi inizi, Rossi ha detto, ´Io ho cominciato con le minimoto e penso che quelle, come questo genere di manifestazioni siano una scuola importante per diventare piloti.´

Poi ha dato diversi consigli ai ragazzi e ha parlato delle sue piste preferite. Pedrosa si è dichiarato d'accordo con l'italiano sul fatto che questo tipo di iniziative permettano ad ottimi piloti di emergere.

´Questa serie è molto simile alla Movistar Cup alla quale ho partecipato nel 1999´, ha commentato lo spagnolo. ´Penso che sia una grande opportunità per i giovani e un trampolino di lancio per le loro carriere in MotoGP. Possono imparare parecchio in modo non troppo costoso e questo va incontro soprattutto alle famiglie dei ragazzi che hanno meno risorse a loro disposizione.´

La gara del fine settimana è stata vinta da Meik Minnerop su Toni Wirsing e Stefano Scire. Minnerop quest'anno è stato uno dei protagonisti, assicurandosi tre secondi posti prima della vittoria di sabato e battagliando con Wirsing, appena tredicenne, fino all'ultimo giro. Minnerop, a quattro gare dalla fine, guida la classifica davanti a Wirsing (che ha vinto due volte). I prossimi appuntamenti si svolgeranno tra agosto e settembre.

Norbert Köpke, general manager della Honda Europa, è impressionato: ´Le gare sono un'ottima promozione per il motociclismo e per il suo futuro. Lo spettacolo che hanno offerto questi ragazzi ha lasciato tutti senza fiato´.

Tags:
125cc, 2003, Dani Pedrosa, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›