Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Kallio parla del suo passaggio alla KTM

Kallio parla del suo passaggio alla KTM

Kallio parla del suo passaggio alla KTM

Nonostante si trovasse ad affrontare la prospettiva di una battaglia tra la sua nuova squadra, la KTM, e i suoi ex datori di lavoro del team Ajo Motorsport, che stanno intentando causa all'azienda austriaca, Kallio in Repubblica Ceca ha corso la gara della vita, mantenendo la concentrazione ed ottenendo il suo miglior risultato di sempre, un quarto posto. Con davanti a se il compito di dover gareggiare in sella alla moto lasciata libera dal campione del mondo, Arnaud Vincent, non c'è da stupirsi se sulle spalle del timido finlandese gravasse una pressione enorme, ingigantita dal fatto di essere caduto, fratturandosi un dito, nel turno finale delle qualifiche. Kallio ha raccontato in esclusiva a motograndprix.com le sue impressioni sul fine settimana di gara appena trascorso e sui prossimi appuntamenti a Rio e all'Estoril.

`Sono felice della mia scelta, adesso guido la KTM e ne sono soddisfatto. Lo scorso fine settimana per me è stato perfetto, con la sola eccezione della frattura al dito. Le prime prove erano state un po' difficili perché era la prima volta che provavo la moto sul bagnato. Poi nel pomeriggio il tempo si è aggiustato ed ho ottenuto l'ottavo tempo, un buon risultato, che ha fatto felici tutti. Sabato invece non è stato un buon giorno: c'è stato prima un piccolo problema con l'elettronica e poi la caduta con la frattura. Domenica è stata una giornata molto dura ma ne è valsa la pena!´.

`Spero di riuscire ad ottenere risultati simili a Rio e all'Estoril. La squadra dice che quest'anno deve essere dedicato alle prove e allo sviluppo della moto: ho fatto un quarto posto, è vero, ma loro dicono che se nelle prossime gare arriverò ottavo o decimo saranno felici ugualmente´.

Tags:
125cc, 2003, Mika Kallio

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›