Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Nieto ed Elias si presentano all'Estoril con grandi ambizioni

Nieto ed Elias si presentano all'Estoril con grandi ambizioni

Nieto ed Elias si presentano all'Estoril con grandi ambizioni

La coppia del Repsol Telefónica Movistar team, Fonsi Nieto e Toni Elías, si appresta ad affrontare l'undicesimo appuntamento del calendario iridato della 250cc con lo stesso obiettivo ma con punti di vista lievemente diversi. Nieto, che occupa il secondo posto nella classifica mondiale a nove punti da Poggiali, arriva in Portogallo con l'intenzione di ripetere la memorabile vittoria dell'anno scorso, un risultato che lo aiuterebbe ad avvicinarsi alla testa della classifica mondiale e che allenterebbe la pressione di Rolfo che lo segue ad un solo punto.

`Ho un buon ricordo dell'Estoril,´ racconta lo spagnolo. `E' una pista speciale per me perché l'anno scorso ho conquistato la vittoria dopo una gara estremamente difficile. Sono caduto mentre ero secondo ed ho avuto la fortuna di poter ripartire e risalire tutte le posizioni perse, fino alla vittoria. Ho avuto una gran fortuna in quella gara perché mi sono preso un bello spavento anche dopo il traguardo ma per fortuna tutto è andato bene. Il mio obiettivo qui è vincere ma soprattutto mi piacerebbe lasciare il circuito in testa al mondiale. E' importante essere consistenti e non fare errori. Fisicamente sono molto in forma e ho davvero voglia di vincere. Ci sono ancora sei gare davanti a noi, tanti punti ancora in palio e il mondiale è apertissimo´.

Da parte sua Toni Elias cercherà di ridurre il vantaggio, più consistente, 19 punti, da Poggiali e di raggiungere i piloti immediatamente davanti a lui in classifica , De Puniet e Rolfo. L'anno scorso Elias è caduto ben tre volte nella gara portoghese ma è sempre riuscito a ripartire ed ha concluso al 13° posto´.

`L'Estoril è un circuito insidioso dove si deve essere molto precisi con la messa a punto e altrettanto con la guida,´ ha detto Elias. `Combina curve lente e veloci e un sacco di frenate e accelerazioni molto brusche. Ha un rettilineo largo e col fondo particolarmente accidentato che rende difficile trovare le regolazioni migliori. E poi c'è il fattore vento, da non sottovalutare; tutto questo richiede un gran lavoro durante l'intero fine settimana. Io voglio continuare sulla scia della gara di Brno, lottando sempre con i piloti in lizza per il mondiale. L'anno scorso sono caduto tre volte, soprattutto a causa del maltempo. Spero davvero che quest'anno non piova. Il mio obiettivo al momento è guadagnare terreno in campionato. Diciannove punti non sono un abisso con sei gare ancora da fare. La situazione è interessante ed io lotterò fino alla fine´.

Tags:
250cc, 2003, Pablo Nieto

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›