Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Toni Elías: una vittoria alla faccia della sfortuna

Toni Elías: una vittoria alla faccia della sfortuna

Toni Elías: una vittoria alla faccia della sfortuna

Il circuito dell'Estoril si conferma fortunato per il Repsol Telefónica MoviStar team. E' ancora fresco nella mente il ricordo della caduta e della riscossa fino alla vittoria di Nieto, l'anno scorso, sotto uan pioggia battente, ed ecco che viene il turno di Elias di uscire alla grande da una situazione compromessa, anzi, di tramutarla nella più bella vittoria della sua carriera .

Lo spagnolo è stato addirittura in forse per la gara a causa di una cadute nelle prove libere del sabato, una caduta tra l'altro in cui è stato vittima incolpevole. Invece, nel giro di 24 ore è passato dall'ospedale al gradino più alto del podio grazie ad una vittoria che ha avuto lo stesso impatto emotivo di quella di Jerez ad inizio stagione. In Spagna era stato operato solo pochi giorni prima della gara, tanto che aveva dovuto correre con una leggera protezione per la ferita ancora fresca, ma ha conquistato la prima brillante vittoria del 2003. Due settimane più tardi ha trionfato di nuovo, questa volta a Le Mans, ed è balzato al secondo posto in campionato a cinque punti dal leader Poggiali. Ieri, dopo sette lunghi GP è tornato alla stessa posizione in classifica ma questa volta staccato di 14 punti. Ecco le sue impressioni sul fine settimana appena trascorso:

`Mi fa un po' male la testa e mi sento un po' debole ma sono felice del risultato. Immagino che siano sensazioni normali dopo una grossa caduta. Sabato è stata una giornata proprio brutta e mi sono preso anche un bello spavento. Però ho mantenuto la pole perché gli altri non sono riusciti a migliorare e, cosa più importante, domenica ho potuto partecipare alla gara, grazie soprattutto ai medici della clinica mobile. Ho passato una notte agitata ma nel warm up ho visto che potevo essere veloce lo stesso, anche se non ero sicuro del mio ritmo perché facevo fatica a concentrarmi. Sono davvero contento, perché volevo vincere di nuovo. Adesso sono di nuovo secondo nel mondiale e la situazione è molto positiva´.

Tags:
250cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›