Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo ha festeggiato alla Derbi

Lorenzo ha festeggiato alla Derbi

Lorenzo ha festeggiato alla Derbi

Jorge Lorenzo ieri ha celebrato la sua prima vittoria mondiale insieme ai dipendenti della Derbi, nella loro sede di Martorelles, in provincia di Barcellona. A poche ore dal suo rientro in Spagna il giovane pilota di Maiorca è stato accolto con grande calore in azienda dove ha ringraziato tutti per il loro contributo alla sua vittoria.

`E' stato difficile per noi, ma alla fine abbiamo raggiunto l'obiettivo´, ha detto il vincitore di Rio. `Forse è ancora più di quello che avevo sognato all'avvio della stagione, quando, come ho detto in occasione della presentazione della squadra, il mio obiettivo era arrivare tra i primi dieci e magari, prima della fine, salire sul podio. Invece ho vinto e adesso sono davvero al settimo cielo. Adesso voglio di più, la mia ambizione nella vita è diventare, un giorno, campione del mondo. Continuerò a lavorare per raggiungere questo traguardo´.

Durante la stagione 2003 i tifosi spagnoli hanno spesso potuto ammirare la maturità di Dani Pedrosa, che ora è decisamente il più serio candidato alla conquista del titolo della 125cc all'età di appena 17 anni, e hanno gioito per la vittoria del sedicenne Hector Barbera a Donington e per quella di Pablo Nieto due settimane fa all'Estoril. Lorenzo tuttavia è il più giovane di tutti. E' un pilota da record che l'anno scorso ha debuttato a Jerez il sabato perché era quello il giorno in cui compiva 15 anni, l'età minima per poter partecipare al mondiale. Un mese dopo è diventato il più giovane in assoluto ad andare a punti, grazie al 14° posto di fronte al suo pubblico, in Catalogna. A 15 anni e 42 giorni ha battuto il record che apparteneva allo scomparso pilota argentino Ivan Palazzese, che si era aggiudicato i primi punti iridati all'età di 15 anni e 77 giorni, sempre nella classe 125cc.

Nel corso di questa stagione il teenager si è spesso trovato a combattere con la sua moto ma giovane e determinato, come le sue ambizioni, ha trovato la sua strada ed ha recuperato il terreno perduto dalla squadra. E' tornato a siglare il libro dei record diventando il più giovane spagnolo di sempre a vincere un Gran Premio e il secondo più giovane in assoluto dopo Marco Melandri. Questa vittoria risolleva l'intera famiglia Derbi, che ha sofferto fin dalla fine della scorsa stagione e che ha ricomposto le sue strutture all'inizio dell'anno. Per Lorenzo si tratta di un altro passo nella direzione giusta, verso il suo obiettivo di diventare campione del mondo.

Tags:
125cc, 2003, Jorge Lorenzo

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›