Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le wildcard giapponesi vogliono ben figurare nel loro paese

Le wildcard giapponesi  vogliono ben figurare nel loro paese

Le wildcard giapponesi vogliono ben figurare nel loro paese

Raramente le wildcard di un GP sono forti come in genere sono, e sono sempre state, quelle giapponesi ed ora, arrivati al gran premio Gauloises del Pacifico, la seconda gara giapponese del 2003, ad un altro gruppetti di piloti locali è data l'occasione di dimostrare il proprio talento.

Nel passato non è stato inusuale vedere alcuni di loro affermarsi a sorpresa e quest'anno saranno in cinque, provenienti dal campionato giapponese, a tentare di inserirsi nel gruppo dei migliori che ancora non hanno deciso le sorti del campionato.

Le cinque wildcard stanno a loro volta lottando nella serie nazionale, che si correrà due settimane dopo la gara mondiale di Motegi, e tutti e cinque hanno esperienza nei GP.

Dopo quattro anni di lontananza il trentaduenne Masaki Tokudome torna nel paddock alla guida di una Yamaha. Dopo il suo debutto, nel 1994, Tokudome ha disputato il mondiale 125cc per la Honda. Il suo miglior risultato tuttavia è arrivato quando ha cambiato marca passando all'Aprilia. Con la moto italiana nel 1996 è arrivato secondo nel mondiale ed ha vinto tre gare. Il 1999 ha segnato la sua ultima stagione mondiale, nella classe 250cc dove il suo miglior risultato è stato un magro nono posto.

I piloti Honda Hiroshi Aoyama e Yuki Takahashi cercheranno di fare di nuovo il podio. Entrambi hanno impressionato nella gara di apertura a Suzuka. Sotto l'acqua hanno lottato per il secondo posto, conquistato alla fine da Aoyama, alle spalle di Manuel Poggiali. Per Aoyama, che attualmente è in testa al campionato giapponese, questa sarà l'ottava esperienza mondiale, per Takahashi la terza.

Tomayoshi Koyama ha debuttato quest'anno a Suzuka ma è caduto al primo giro per un problema al motore. Quest'anno ha vinto due gare del campionato giapponese con la Yamaha, una delle quali è stata proprio quella disputata a Motegi. Choujun Kameya, un altro piloti Honda, è il cugino di Daijiro Kato ed è alla sua terza gara mondiale. Nel suo debutto nel 1997 è arrivato 15°, un anno dopo, 13°.

Tags:
250cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›